Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Maiori, sulla scuola di via De Iusola Capone sempre più solo. I genitori hanno ragione

Più informazioni su

Maiori , Costiera amalfitana. Il sindaco Antonio Capone si è messo, praticamente da solo, in un angolo, rischiando fra l’altro anche di mettere a repentaglio il project financing  della Gemar di Piano di Sorrento. Un simile progetto a Positano si è realizzato con successo, ma è stato gestito in maniera diversa anche con l’opinione pubblica, tenendo conto delle esigenze degli studenti e dei genitori, una differenza sostanziale fra l’ovest e l’est della Costa d’ Amalfi.

Capone dimentica di essere il sindaco di tutti e non il “padrone” di casa. Una dimenticanza che va a discapito degli stessi progetti che si è predifinito, buoni o cattivi che sia. Intanto il fatto di “non voler spendere un euro” sull’attuale plesso, perchè deve essere demolito, è abbastanza grave. Se è vero quello che dice l’ingegner Aniello Casola, si poteva intervenire prima dell’ispezione dei NAS evitando tanti disagi ai genitori e , sopratutto, agli studenti che vivono nell’incertezza.

Anche sul profilo facebook mostra un modo di porsi prepotente, i genitori , nella persona della rappresentante, vengono smentite, le problematiche per lui sono speculazioni politiche e mediatiche..

Ma ecco cose dice

Per amore della verità desidero smentire fermamente alcune delle affermazioni della signora Adele Laudano, in qualità di Presidente del Consiglio d’Istituto, circa l’incontro avvenuto ieri con i genitori.
Non mi presto ad essere oggetto di speculazioni politiche e mediatiche, tanto più se queste chiamano in causa la sicurezza dei bambini.
La verità su quanto è accaduto ieri è ben altra. Come affermo nella nota che ho pubblicato  durante l’incontro ho preso l’impegno di trovare un’idonea collocazione temporanea per accogliere tutte le classi delle elementari. Ribadisco, inoltre, che farò tutto il possibile per evitare le doppie turnazioni, al fine di non arrecare disagi agli alunni.
Non è vero, dunque, che – come dice la signora Laudano – “i doppi turni sembrano essere l’unica soluzione plausibile per l’amministrazione”.
Così come non è vero che le mie parole nei confronti della signora e dei genitori sono state “inappropriate e poco gentili”. Anzi, forse i toni e le espressioni usati da alcuni dei presenti sono stati invero poco consoni al luogo e alle circostanze dell’incontro, impedendo in tal modo un confronto sereno e civile per la soluzione del problema.
Rassicuro la signora Laudano e tutti i genitori che ho a cuore le loro istanze e li invito ad avere fiducia nel mio operato, considerandomi un punto di riferimento e non solamente un politico da contrastare.

QUESTA LA NOTA DEL SINDACO

Si è tenuto stamattina presso Palazzo Mezzacapo un incontro richiesto dai genitori degli alunni delle scuole elementari di Maiori per discutere sulla questione del trasferimento di alcune classi presso l’edificio scolastico di via Capitolo.
Tale trasferimento si rende necessario in quanto, a seguito di verifica del Comando Carabinieri N.A.S. di Salerno al plesso scolastico di via De Iusola – avvenuta su segnalazione ed esposti presentati da alcuni genitori e politici poco lungimiranti del luogo – è stato redatto, in data 07 gennaio c.a., un verbale dal quale emergono alcune criticità, in parte riguardanti la sicurezza di porte e finestre, in parte di carattere strutturale.
Premesso che il rifacimento del plesso scolastico sito in via De Jusola rappresenta la priorità del programma della mia amministrazione e che, al fine di garantire la fruizione di una struttura adeguata alle esigenze dell’utenza scolastica e conforme alle normative vigenti in tema di sicurezza, entro dicembre 2019 inizieranno i lavori di demolizione e ricostruzione della nuova scuola.

Tuttavia, per scongiurare la chiusura del plesso alla luce delle attuali prescrizioni, ho chiesto al Prefetto di Salerno di convocare un tavolo tecnico alla presenza di Vigili del Fuoco, ASL ed Ispettori di Pubblica Sicurezza per tentare di trovare una soluzione al problema nel più breve tempo possibile.
Allo stato attuale lo stabile di via De Iusola non può ospitare una popolazione scolastica superiore alle 100 persone e, pertanto, l’unica ipotesi praticabile nell’immediato è quella di mantenere aperto il plesso solo per le classi delle scuole materne, preservando inalterato il servizio mensa.
Durante l’incontro di stamane, mi sono pubblicamente impegnato a trovare una collocazione idonea per accogliere temporaneamente le classi delle elementari e, anche nel rispetto delle istanze provenienti dai genitori, evitando la doppia turnazione che causerebbe ulteriori disagi ai discenti.
I tecnici comunali stanno già effettuando i sopralluoghi necessari a far sì che il plesso di via Capitolo possa ospitare tutte le classi delle elementari in via temporanea, in attesa che si compiano i lavori di adeguamento dello stabile Stella Maris, dove in un secondo momento, potranno essere accolte tutte le classi elementari e materne e sarà garantito anche il servizio mensa.
Nel frattempo confermo la mia disponibilità ad accogliere tutte le istanze e gli eventuali suggerimenti provenienti dai rappresentanti degli organi collegiali d’Istituto e da chiunque voglia apportare un contributo costruttivo alla risoluzione del problema.

E a questa nota già la Laudano ha annunciato a Positanonews la smentita della smentita “Quello che ho detto sono la verità dei fatti, non ho mai fatto politica, ma parlo solo da mamma e presidente del consiglio d’ Istituto”

Ma invece di fare il braccio di ferro con i genitori, che hanno già tanti problemi quotidiani per sbarcare il lunario e gestire il gestibile, e sono giustamente preoccupati per i loro figli, non era meglio dialogare, fare in modo che l’anno scolastico finisse regolarmente senza problemi di sorta? Magari il progetto è positivo per la città, scuola nuova, con finanizamenti della Regione Campania di circa tre milioni di euro promessi da De Luca, già in iter, e un milione e mezzo circa dei privati per parcheggi, poteva essere positivamente accettato dalla popolazione, come si è fatto a Positano. Ma Così si alimenta solo malcontento, malumore, sospetti, diffidenza e disagi su disagi ai cittadini. E Capone, anche nell’incontro coi genitori, ma sopratutto per le strade di Maiori, dove oggi noi di Positanonews siamo stati, si sente che è sempre più solo. Potremmo sbagliarci, staremo a vedere..

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.