Le rubriche di Positano News - CulturaNews di Maurizio Vitiello

Bologna. SetUp Contemporary Art Fair.

Più informazioni su

    Articolo di Maurizio Vitiello – Su SetUp Contemporary Art Fair a Bologna.

    Ancora resiste e persiste brillantemente questa fiera alternativa.

    SetUp Contemporary Art Fair è una fiera d’ arte contemporanea che rivolge l’attenzione alla scena internazionale emergente.
    La fiera, nata nel 2013, è giunta alla 7a edizione posizionandosi come punto nodale della ricerca artistica e attira molte presenze..
    Il significato della parola setup indica le intenzioni della fiera: mettere in moto un nuovo processo per ripensare il sistema arte.
    Fin dall’inizio la fiera si è contraddistinta per il “format” che coinvolge le tre figure chiave del sistema dell’ arte contemporanea – artista, curatore- critico, gallerista – facendole interagire; agli espositori di SetUp, infatti, è chiesto di presentare un progetto curatoriale con almeno un artista under 35, presentato da un testo critico di un curatore under 35

    Dopo il grande successo delle edizioni passate torna dal 31 gennaio al 3 febbraio 2019 la nuova edizione di SetUp Contemporary Art Fair.
    Il tema prescelto per il 2019 è Itaca.
    Itaca è l’Isola di Ulisse e in questo contesto viene intesa come l’isola che attrae i “marinai dell’arte”.
    Il “format” vede come protagoniste le tre figure chiave del mondo dell’arte: artista, curatore, gallerista.
    Gli espositori sono chiamati a proporre un progetto curatoriale con un massimo di tre artisti presentati da un testo critico di un curatore under 35.
    Un minimalismo fortemente voluto rispetto alle scorse edizioni, con il quale SetUp vuole porre per quest’anno un’attenzione davvero speciale sui singoli artisti al fine di creare dei “focus” mirati, che permettano ai collezionisti, agli appassionati e agli “addetti ai lavori” di poter godere di un più vasto panorama sulla produzione di ogni artista
    In questa settima edizione saranno presenti 25 gallerie, di cui 22 italiane e 3 straniere provenienti dagli Stati Uniti, dalla Francia e dalla Spagna.
    Il comitato scientifico 2019 è composto da Silvia Evangelisti, critica, storica dell’arte, curatrice e indiscutibile figura di spicco nel mondo dell’arte contemporanea affiancata da: Camilla e Giovanni Scarzella, collezionisti e membri del Club Spazio GaMeC, Chiara Caliceti, collezionista e Rocco Guglielmo, collezionista e Direttore Artistico del Museo Marca e della Fondazione Rocco Guglielmo di Catanzaro.
    Sono previsti tre premi: Premio SetUp 2019, Premio Tiziano Campolmi e Premio A.T. Cross Company per l’Arte.
    Considerevole anche il programma di eventi collaterali, con numerose novità e anteprime.
    Nella sezione OFF Projects, all’interno della fiera, verrà presentato il progetto del fotografo Luca Maria Castelli | Esegesi della libertà, a cura di Maria Letizia Tega.
    Per la prima volta in Fiera sarà allestita una sezione video/installazioni, con la mostra ISLANDER, curata dalla bolognese Manuela Valentini, che, seguendo il fil-rouge di Itaca, ha invitato tre artisti provenienti da altrettante isole, bagnate da mari diversi.
    Tra i progetti, all’interno della fiera e scelti dallo staff curatoriale di SetUp, ci sarà un’opera site-specific dell’artista ravennate Caterina Morigi.
    Sempre nella sezione OFF-projects all’interno di SetUp, Barbara Baroncini presenterà un lavoro che consiste in una video installazione con video e suono.
    Tra gli eventi in fiera, sabato 2 febbraio, sarà presentata, in anteprima nazionale, la performance “I(m)SOLA” di Marina Visentini ed Elena Copelli, realizzata in collaborazione con il Teatro Magro di Mantova.
    Ricco anche il palinsesto di tavole rotonde, presentato dalla Fondazione Rocco Guglielmo e dal Museo Marca di Catanzaro, a cura di Simona Caramia, con alcuni esperti e personalità di spicco che affronteranno la questione dei confini, analizzando molteplici prospettive attraverso uan proposta interdisciplinare.
    Durante i giorni della Fiera saranno organizzati dei Curator-tour tra gli stand guidati da giovani curatori e delle visite guidate alla scoperta di Palazzo Pallavicini con lo storico dell’arte Nicola Zanotti.
    Infine, torna anche per la VII edizione SetUp Plus, la piattaforma degli eventi attivi durante l’art week organizzata dalla Fiera con l’obiettivo di coinvolgere la città di Bologna e tutte le realtà interessate a far vivere la propria galleria, associazione, spazio espositivo con mostre e progetti.
    Info:
    Dal 31 Gennaio 2019 al 03 Febbraio 2019
    BOLOGNA
    Palazzo Pallavicini, via San Felice 24

    ORARI:
    Giovedì dalle 20 alle 24;
    Venerdì dalle 16 alle 24;
    Sabato dalle 15 alle 24;
    Domenica dalle 11 alle 22
    Info: +39 3288087952
    info@setupcontemporaryart.com; www.setupcontemporaryart.com

    Assolutamente da frequentare, da non mancare.
    Oggi, Bologna attira più che mai.

    Maurizio Vitiello

    Più informazioni su

      Commenti

      Translate »