Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Rivoluzione per Auditorium Oscar Niemeyer a Ravello con Benessere Giovani. Conferenza stampa a Napoli in diretta foto video

Una vera e propria rivoluzione per l’ Auditorium Oscar Niemeyer a Ravello. Un progetto che tende a dare una destinazione e fruizione di qualità alla struttura dell’archistar brasiliano  che si staglia sulla Costa d’ Amalfi dalla Città della Musica . Una scommessa non facile quella dell’amministrazione del sindaco Salvatore Di Martino, perchè gestire un complesso del genere non è facile neanche per una grande città e la Costiera amalfitana nel suo insieme non arriva a un quartiere di un capoluogo, ma per la prima volta si sta facendo qualcosa di importante mentre , con la nomina del commissario della Fondazione Ravello, ci si appresta a portare avanti la messa in rete dei gioielli della Città della Musica da Villa Rufolo a Palazzo Episcopio e, appunto, l’Auditorium Oscar Niemeyer.

ravello convegno

Oggi LUNEDI’ 17 DICEMBRE 2018 H 12,00 PRESSO FONDAZIONE ITS BACT VIA DIAZ 58 – NAPOLI ci sarà la conferenza stampa seguita in diretta da Positanonews, il primo giornale online nativo della Costiera amalfitana e Penisola sorrentina sulla sua pagina.

Tre masterclass per il canto, il teatro e lo storytelling; laboratori per il turismo culturale; un corso di formazione professionale per tecnico del suono (c’è tempo per candidarsi fino al 21 gennaio); attività di educazione e scouting per l’imprenditorialità e la cultura, queste le attività dedicate ai giovani di Ravello e dintorni che a partire da gennaio 2019, con l’apertura di un centro polivalente che creerà aggregazione, scambi e nuovi progetti per il futuro dell’area.

Il Comune di Ravello ha vinto il finanziamento della Regione Campania Benessere Giovani e metterà quindi in campo, nei prossimi 24 mesi, attività che puntano al coinvolgimento dei giovani talenti in una interazione produttiva con il mondo della cultura e dell’arte nello spazio multifunzionale reso disponibile dal Comune, all’interno dell’Auditorium Niemeyer e in tutte le attività del polo culturale di Ravello, verso lo sviluppo di iniziative e imprese per l’Industria Culturale e Creativa.

Un partenariato di eccellenza quello coinvolto: l’Auditorium, la Fondazione Ravello, il Centro Universitario Europeo per i Beni Culturali, la Fondazione ITS BACT e l’Associazione Oscar Niemeyer che porteranno un co-finanziamento in know how, esperienze, e personale altamente qualificato, ma anche attrezzature e materiali di approfondimento, per generare un effetto moltiplicatore del piccolo finanziamento regionale.

L’obiettivo del progetto è rendere il centro polivalente un luogo di formazione e di produzione dedicato alla musica, coinvolgendo le giovani generazioni nell’ampliamento dell’offerta culturale invitandole nella sperimentazione di laboratori formativi ed esperienziali, con la prospettiva che si trasformino in servizi specialistici dotati di una sostenibilità economica e di una identità imprenditoriale stabile.

INFO

Seguirà programma e calendario delle attività, articolate in una offerta laboratoriale differenziata verso  risultati concreti, come di seguito descritti.

  1. a) una struttura multiservizi in cui verranno inclusi giovani dai 18 ai 29 anni dell’Associazione proponente e agli altri ragazzi di Ravello e comuni limitrofi che vorranno aggregarsi, a supporto delle attività dell’Auditorium, ma anche del Ravello Festival e degli altri eventi che fioriscono durante tutte le stagioni dell’anno. Un’impresa che, come le altre promosse e generate in loco, potrà, peraltro, essere sostenuta dalla strumentazione nazionale e regionale di incentivazione vigente;
  2. b) Laboratori di key competence ai teen ager dai 13 ai 19 anni di tutto il territorio per essere educati all’espressione creativa e culturale, una competenza considerata fondamentale dalla Commissione Europea per l’ingresso nel modo del lavoro;
  3. c) il corso di tecnico del suono per giovani dai 18 ai 29 anni con la possibilità di apprendere una specializzazione tecnica particolarmente adeguata alle vocazioni e alle esigenze dell’area. Il tecnico si colloca non solo nell’ambito dello spettacolo dal vivo, di cui il Ravello Festival è l’espressione più alta, ma anche come tecnico specializzato per il cinema e la registrazione, attività che sono già in essere in Costiera e potrebbero rappresentare, in futuro, ulteriori opportunità di sviluppo economico e occupazionale.
  4. d) l’accompagnamento a processi di creazione di impresa culturale e creativa per dotare il territorio di competenze professionali e manageriali in ambito culturale, in modo da sviluppare nelle nuove generazioni creatività e intraprendenza per la valorizzazione del patrimonio diffuso e del turismo emozionale da vivere con il sistema di microimprese individuali e familiari presenti sul territorio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.