Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Nasce PIDMed, il primo Punto Impresa Digitale a vocazione mediterranea. Appuntamento a Salerno e Caserta

Aprire anche alle micro, piccole e medie imprese italiane le porte alla quarta rivoluzione industriale: è l’obiettivo di PIDMed, il prototipo di Punto Impresa Digitale ideato ‘a misura’ per il nostro tessuto imprenditoriale e generare un modello d’innovazione coerente con le sue peculiarità.

A lanciare la sfida per la nascita di Industrie 4.0 ‘alla mediterranea’ sono Alex Giordano Derrick de Kerckhove, due tra le menti più brillanti del panorama mondiale dell’innovazione digitale. Il punto di partenza è la Campania dove il 10 e 11 dicembre (a Salerno e Caserta) incontreranno gli imprenditori di Salerno e di Caserta per costruire insieme un prototipo di Punto Impresa Digitale Mediterraneo.

“Impresa 4.0 – spiega Alex Giordano, dell’università Federico II di Napoli e direttore scientifico di Societing 4.0 – è un termine legato a un nuovo paradigma industriale che contempla un cambiamento ‘rivoluzionario’, paragonabile ai tre precedenti epocali passaggi industriali legati ognuno ad una tecnologia”. La prima con le macchine a vapore nelle fabbriche, la seconda con l’energia elettrica e la terza con informatica e elettronica. La nuova rivoluzione industriale fa leva su un mix di fattori tecnologici tra cui i Big Data e l’IoT (l’internet delle cose) e guarda alla smart factory (o fabbrica intelligente) come punto di arrivo.

“Il modello economico del Nord Europa o della Silicon Valley – prosegue Giordano – potrà pure essere l’ideale per città metropolitane come Berlino o Londra, dove si trovano multinazionali e giganti dell’economia digitale, ma non può essere sostenibile per l’Italia. Ma è il tempo di addomesticare le tecnologie per rilanciare e fare grandi le nostre imprese nel mondo, producendo impatti positivi sull’economia, l’ambiente e le nostre comunità”.

Per sostenere le micro, piccole e medie imprese italiane in questa transizione verso la quarta rivoluzione industriale è dunque necessario un sostegno mirato. La base sono i Pid (Punti Impresa Digitale), strutture di servizio previste dal Piano Nazionale Impresa 4.0, varato dal Ministero per lo Sviluppo Economico, attivati sui territori mediante le Camere di Commercio e dedicati alla diffusione della cultura e della pratica digitale delle MPMI (Micro Piccole e Medie Imprese) di tutti i settori economici.

Il nuovo passo è ora PIDMed, il prototipo di un Punto Impresa Digitale a vocazione mediterranea, promosso dalle Camere di Commercio di Salerno e di Caserta, in partnership con il programma Societing 4.0 dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II” (recentemente nominata Competence Center del Piano Nazionale Impresa 4.0) e il supporto di UnionCamere. PIDMed si propone proprio di approcciarsi al modello di impresa 4.0 con una visione “mediterranea”, ovvero una visione capace di adattarsi e quindi di valorizzare il tessuto imprenditoriale italiano nel quale si inserisce.

Il doppio appuntamento è a Salerno il 10 dicembre e a Caserta l’11 dicembre, ingresso gratuito previa registrazione su www.pidmed.eu oppure ai seguenti link

Salerno https://www.eventbrite.it/e/le-opportunita-del-piano-nazionale-impresa-40-c-tickets-53141908880

Caserta https://www.eventbrite.it/e/le-opportunita-del-piano-nazionale-impresa-40-c-tickets-53207955427

Alex Giordano – Membro dello IADAS (Accademia di Arti e Scienze Digitali di New York), e direttore scientifico del programma di ricerca/azione Societing4.0 dell’Università Federico II° di Napoli. Autore tra l’altro di Marketing Non Convenzionale (Sole24Ore 2007) e Societing Reloaded (Egea 2013).

Derrick de Kerckhove – Sociologo, giornalista e direttore scientifico di Media Duemila e Osservatorio TuttiMedia. Autore tra l’altro di La pelle della cultura: un’indagine sulla nuova realtà elettronica (1996) e La rete ci renderà stupidi (2016).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.