Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Maiori, dolore per Marianna D’Amato: una speciale giovane strappata alla vita

Maiori piange la giovane Marianna D’Amato, 32enne strappata alla vita dal male contro aveva combattuto fino all’ultimo respiro di ieri sera. Un dolore convissuto con i suoi familiari, che fino alla fine l’hanno assistita amorevolmente: il padre Filippo e la madre Maria Rosaria, la sorella Veronica e il fratello Giovanni non gli hanno mai fatto mancare le cure necessarie, ed hanno sempre sperato nel miracolo.

La famiglia, ringraziando il personale medico e infermieristico che gli sono stati vicino, attraverso il necrologio fanno sapere dispensa dai fiori, favorendo opere di bene attraverso offerte in favore della Croce Rossa italiana – Comitato Costa d’Amalfi. Marianna era infatti una volontaria della Croce Rossa molto apprezzata da tutti per le sue doti umane e le qualità professionali, ricordata in queste ore sui social da tutti coloro che l’hanno conosciuta.

Il suo altruismo e la sua disponibilità, hanno segnato umanamente coloro che l’hanno potuta apprezzare nell’ambito del volontariato e non solo. “E resterai sempre così nei nostri cuori, nei nostri ricordi e nella nostra vita, felice ed orgogliosa di ricevere un riconoscimento dal tuo Ispettore Nazionale proprio nella nostra amata Costiera. Sei stata il mio supporto in questi ultimi tre anni….una Pioniera che metteva in riga il suo presidente troppo napoletano ed “arronzone”. Arrivederci Marianna!!!”, questo è il pensiero dedicatogli dal Presidente del Comitato Costa d’Amalfi della Croce Rossa, Daniela Volpe. 

Il Nucleo di Protezione Civile di Maiori su Facebook gli ha dedicato le seguenti parole: “La morte di una ragazza lascia inebetiti, increduli. Il prima pensiero è per lei, per l’interruzione del suo progetto di vita, poi per i suoi genitori, per lo sforzo che dovranno fare per sopravvivere, poi per i fratelli, i parenti, e poi per tutti noi, che meno vicini siamo comunque partecipi, perché la morte di una giovane colpisce tutta la comunità, ognuno viene toccato nell’affetto, nel senso di impotenza, nel dolore in quanto umani in grado di entrare in sintonia con il dolore altrui, e ci spinge a riflettere, a interrogarci, a ricercare un senso nella perdita. Una vita che si spegne troppo presto toglie un po’ di futuro e di fiducia a tutti. La perdita di un figlio è l’evento più stressante che un essere umano possa sperimentare è l’inversione dell’ordine naturale delle cose, la perdita di tanti progetti futuri, l’inutilità di tanti sforzi passati. Il lutto per un figlio forse non finisce mai, si può solo imparare a sopportarlo.”

La salma sarà traslata alle 19 e 30 di oggi, martedì 18 dicembre, dalla sua abitazione in via F. Cerasuoli, 4 verso la Chiesa del Carmine. Le esequi ci saranno domani, 19 dicembre, alle 9 e 30, nella Collegiata di Santa Maria a Mare. La salma sarà cremata.
La redazione di Positanonews si unisce al cordoglio della famiglia D’Amato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.