Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Salerno: Fa esplodere l’appartamento con due taniche di benzina uccidendo la compagna. Arrestato un 48enne

La convinvente è morta all'ospedale Cardarelli di Napoli a causa delle ustioni riportate. Secondo i carabinieri alla base del gesto dell'uomo ci sarebbero i continui litigi tra i due

Ha fatto esplodere il suo appartamento, appiccando il fuoco dopo aver versato a terra due taniche di benzina. Così un uomo di 48 anni di Sala Consilina, in provincia id Salerno, ha ucciso la propria convivente, una 32enne di origini rumene. La donna, rimasta in un primo momento gravemente ferita, è morta, dopo ore di agonia all’ospedale Cardarelli di Napoli, a causa delle ustioni gravissime riportate su tutto il corpo.  Il fatto è avvenuto sabato pomeriggio, all’interno di un’abitazione nella zona periferica di Vallo di Diano. Il compagno della vittima è stato arrestato con l’accusa di omicidio volontario premeditato.
Nell’esplosione anche il 48enne è rimasto ferito ed è stato quindi ricoverato all’ospedale di Polla, ma non è grave. Illesi invece i tre figli della donna che al momento dell’esplosione giocavano nel piazzale di fronte all’appartamento.Secondo quanto ricostruito dai carabinieri, alla base del gesto dell’uomo ci sarebbero i continui litigi tra i due conviventi. Il 48enne, infatti, il pomeriggio del 3 novembre, sarebbe uscito di casa per acquistare due taniche di benzina, dopo l’ennesima discussione con la donna.

Fonte IlFattoQuotidiano

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.