Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Prete pedofilo a Calenzano. Troppe nefandezze nella Chiesa e si vuol risolvere tutto con la preghiera

Più informazioni su

Prete pedofilo a Calenzano, nuovi sviluppi. Troppe nefandezze nella Chiesa e si vuol risolvere tutto con la preghiera . Una situazione sconcertante ma non è l’unica anche qui a Napoli e in Campania come in provincia di Salerno succede di tutto e si cerca di coprire parlando , come ha fatto questo prete, di tentazioni, il demonio, debolezze, addirittura dando colpa alla bambina, di 10 anni con gravi problemi familiari , visto che era assistita da assistenti sociali, per poi uscirsense “Si risolve tutto con la preghiera”

Intanto proseguono le indagini su don Paolo Glaentzer, il prete pedofilo di Calenzano scoperto da un residente appartato in auto con una ragazzina di 11 anni il 23 luglio scorso. Dopo l’arresto del parroco – tutt’ora agli arresti domiciliari nella sua casa di Bagni di Lucca – la procura pratese ha sentito diversi testimoni. Secondo quanto riportato dal quotidiano la Nazione il parroco non sarebbe stato il primo uomo ad abusare della bambina.

Don Paolo è accusato di violenza sessuale su minore; avrebbe confessato davanti ai giudici tanto che si potrebbe andare presto a giudizio immediato.

E’ una storia di disagio quella dell’11enne abusata. La ragazzina ha altri fratelli e la famiglia è seguita costantemente dal Comune. La bambina era stata assegnata ai servizi sociali, ma la famiglia fece ricorso e i figli rimasero nella famiglia. Don Paolo visitava spesso quella casa e di frequente portava i bambini fuori. Ed anziché dare conforto ai piccoli, che si trovavano già in una situazione difficile, il prete avrebbe avuto tutto altro atteggiamento nei loro confronti.

Il prete è stato sospeso prudenzialmente ed è libero in attesa del processo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.