Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Piano di Sorrento. Conosciamo Adriana D’Esposito, la nonna globetrotter. Il suo primo amore a Positano, il papà eroe salvò 500 ebrei

Più informazioni su

Piano di Sorrento. Parliamo di una donna straordinaria, una mamma ed una nonna, che a 80 anni coltiva tantissime passioni tra cui quella per le nuove comunicazioni. Adriana D’Esposito, infatti, mantiene i suoi contatti con amici e famiglia attraverso Whatsapp. La troviamo a prendersi un caffè al bar due Pini a Piazza Mercato, lato Sant’Agnello, con compagnia di Ferdinando Rispoli, Capitano di nave di Positano, “Nando” per tutti, da sempre un riferimento per i pescatori a Fornillo. “E’ stato il primo ragazzo, l’ho conosciuto al Nautico, lui veniva qua con la sua lambretta..”, ci dice Adriana. Se ti fermi a parlare con lei ti rendi subito conto di avere di fronte una donna speciale, di una dolcezza unica e con una voglia di vivere e di scoprire nuove cose che farebbe invidia a tante persone più giovani. Se le chiedi qual è il segreto per vivere sereni e felici come lei ti risponde con un sorriso che la sua forza la riceve dalla fede. Adriana, infatti, ogni mattina ascolta la Messa e non si stanca di pregare perché dichiara che più volte le sue richieste sono state esaudite. E’ la sua fede che l’ha spinta anche in pellegrinaggio a Lourdes, a Medjugorje, a Fatima, a Loreto e, ovviamente, tantissime volte a Pompei. “Medjugorie è cambiata oggi è diventata come Lourdes, mentre a Fatima ho sentito più fede…”.Adriana è una donna che ama viaggiare, proprio per soddisfare la sua voglia di conoscere nuovi posti ed ha affrontato il suo primo viaggio quando aveva appena 9 anni, grazie anche al padre Antonino, che era comandante della flotta Lauro e che lei spesso seguiva nei viaggi in America. E questo suo amore per i viaggi l’ha portata negli anni a visitare la Russia, il Marocco, il Venezuela, il Sud America, la Turchia, l’Anatolia e tantissimi altri luoghi, per ognuno dei quali conserva un ricordo ed un’emozione speciale. Ma se le domandi tra i tanti viaggi quale sia stato quello che l’ha segnata maggiormente, risponde:  “senza ombra di dubbio quello in Terra Santa”. Grande osservatrice ha sempre desiderato poter condividere i panorami e le bellezze dei luoghi visitati con le persone a lei care e, per questo motivo, ha deciso di cominciare ad usare lo smartphone. Già abituata ad utilizzare il computer con il quale ha imparato a navigare in internet e anche a fare acquisti online, non ha avuto problemi ad utilizzare un cellulare di ultima generazione. Con un sorriso ricorda che, quando è entrata nel negozio di telefonia per acquistarlo, il negoziante ha cercato gentilmente di dirottarla verso un modello più semplice e, secondo lui, più adatto alla sua età. Ma lei con caparbietà non ha desistito ed ora lo utilizza con facilità e soddisfazione. Adriana è l’esempio di come nella vita si diventa vecchi non quando si supera una certa età, ma quando si smette di essere curiosi verso il mondo e le novità. C’è una cosa che desideri ora particolarmente? “Che venga ricordato mio padre, ha salvato 500 ebrei ma nessuno ne parla..”

Adriana d' Esposito

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.