Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Nocera Inferiore, clan e pressioni sui politici: rinviati a giudizio in dieci Al centro dell’indagine il ruolo svolto da alcuni candidati al Consiglio comunale

Più informazioni su

NOCERA INFERIORE – Affronteranno il processo i dieci indagati ritenuti parte di un gruppo di camorra collegato all’ex capoclan della Nco Antonio Pignataro , con l’inchiesta della procura antimafia di Salerno arrivata al vaglio del dibattimento. L’udienza fissata al prossimo diciassette dicembre, davanti al primo collegio del Tribunale di Nocera Inferiore, avvierà un filone costruito sul sistema mafioso, già smentito in fase cautelare da Riesame e Cassazione: il pm Vincenzo Senatore dell’Antimafia ha riproposto l’impianto iniziale dell’indagine arrivata al blitz dell’estate 2017, col patto di camorra costruito sul progetto della casa-famiglia e una serie di ulteriori episodi contestati a vario titolo. I coinvolti, tutti nocerini con vari ruoli e funzioni ipotizzati dall’accusa, sono Carlo Bianco e Antonio Cesarano , rispettivamente candidato al consiglio comunale e presunto artefice dell’accordo “politico”, Antonio Pignataro, il capoclan che provava a riprendere quota dopo la collaborazione e l’uscita dal carcere, Ciro Eboli, anche lui candidato al consiglio alle ultime amministrative, vicinissimo all’ex boss, Luigi Sarno , il giovane responsabile del servizio attacchinaggio per i candidati, e poi Guerino Prudente, Carmine Afeltra, Domenico Orsini, custode della galleria Maiorino, Rosario Avallone e Pasquale Avallone.

(a.t.g.) LA CITTA

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.