Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Juve Stabia – Casertana: Curiosità e probabili formazioni. Derby da brividi, al Menti è sfida a chi tra vespe e falchetti volerà più in alto

Più informazioni su

La Juve Stabia prepara la battaglia del Menti. Alle ore 20.30 le vespe si ritroveranno di fronte la Casertana in quello che si annuncia un derby ad elevatissimo coefficiente di difficoltà alla luce della corazzata allestita la scorsa estate dai rossoblù e definita dall’ormai ex patron gialloblù Manniello “da Fantacalcio”. Mister Fabio Caserta dovrebbe affidarsi al consueto 4-3-3 con Branduani tra i pali. In difesa Marzorati farà coppia con Troest con Vitiello terzino destro e Aktaou sul fronte mancino. Lungo la mediana spazio a capitan Mastalli accanto a Calò e Carlini alle spalle del tridente che dovrebbe avere in Canotto l’ala sinistra con Melara sul fronte opposto e Paponi punta centrale. Sfida che, al di là del recente successo della Juve Stabia per 2-0 al Pinto in Coppa Italia serie C, vanta radici storiche con il primo confronto nella città delle acque risalente alla stagione 1925/26 terminato 2-1 per gli ospiti. Toccò attendere il secondo dopoguerra, in particolare il torneo di Serie C 1947/48, per la prima affermazione interna giunta per 1-0. Di lì in poi una serie di 14 partite sino ai giorni nostri che hanno portato il bilancio a 6 vittorie delle vespe, 4 blitz rossoblù e 4 pareggi, l’ultimo dei quali risalente al 2-2 dello scorso campionato. E se non bastassero i precedenti, ad infiammare il confronto saranno le presenze tra i falchetti di Antonio Zito e Luigi Castaldo, ex che alle falde del Faito hanno scritto pagine indelebili della storia calcistica seppur in frangenti differenti. Meno significativa, al di là della parentesi dell’allora giovanissimo De Marco che con le vespe disputò il Torneo di Viareggio, è stata l’avventura gialloblù di Danilo Russo due anni addietro, quando lo spettacolare girone di andata fu messo in ombra da qualche incertezza di troppo nel finale di torneo. In panchina siederà un altro ex, quel Gaetano Fontana desideroso di riscatto dopo il doloroso avvicendamento con Guido Carboni durante la stagione 2016/17. Tra gli uomini di Caserta ex è invece Carlini, al Pinto per 6 mesi nella seconda parte del 2016. Brividi crea anche la presenza di Alfageme, storica bestia nera della Juve Stabia sin dai tempi dell’Acireale quando Castaldo vestiva ancora la casacca gialloblù. Arbitrerà il signor Giovanni Nicoletti della sezione di Catanzaro coadiuvato dagli assistenti Francesco Bruni di Brindisi e Paolo Laudato di Taranto. La bolgia del Menti si prepara alla battaglia del derbyssimo ad alta quota, tra vespe e falchetti sarà una sfida a chi volerà più in alto.
Juve Stabia (4-3-3): Branduani, Vitiello, Marzorati, Troest, Aktaou, Mastalli, Calò, Carlini, Melara, Paponi, Canotto. All.: Fabio Caserta.

di Gioacchino Roberto Di Maio STABIACHANNELL

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.