Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Casola dopo lo scioglimento dell’amministrazione Peccerillo , un dipendente dell’ufficio tecnico rischia il posto per le pratiche di condono

Dopo la conclusione anticipata del secondo mandato amministrativo del sindaco Domenico Peccerillo, mandato a casa dalle contemporanee dimissioni di sette consiglieri, un’altra bufera sta per abbattersi sul Comune. La prossima settimana infatti si aprirà il procedimento disciplinare aperto nei confronti del tecnico comunale finito nella bufera circa un anno fa. Quando scoppiò lo scandalo che travolse l’Ufficio Tecnico, e che portà all’acquisizione di decine e decine di faldoni, relativi alle pratiche di condono e ad altre concessioni edilizie.

Un’inchiesta ancora aperta, affidata dalla procura di Torre Annunziata ai carabinieri di Gragnano, e che portò anche al sequestro di una ingente somma di denaro in contanti a casa del dipendente comunale. Il quale, nei mesi successivi, era stato sospeso dal servizio. Di recente, nei suoi confronti, il Comune ha avviato anche un procedimento disciplinare che, come conseguenza più pesante, prevede addirittura il licenziamento definitivo. Ma ovviamente l’esito non è per niente scontato, e l’iter è solo agli inizi. Anzi, si aprirà ufficialmente all’inizio della prossima settimana, quando il tecnico dovrà presentarsi, eventualmente assistito da un avvocato di sua fiducia, davanti alla Commissione Disciplinare – di cui, oltre ai dirigenti comunali e al segretario comunale Michele Ferraro di Vico Equense, ora in forza anche a Piano di Sorrento, farà parte il neo commissario prefettizio Sabrina D’Angeli. Dunque sarà la dottoressa D’Angeli a dover dire l’ultima parola, decisione che comunque potrebbe essere impugnata dal diretto interessato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.