Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Terza Classe i beatles da strada napoletani a Sorrento segui la diretta

Più informazioni su

Terza Classe i beatles da strada napoletani a Sorrento . Ieri sera un bel concerto alla Cattedrale a Sorrento , con noi un esperto musicale d’eccellenza per Positano, Paolo Marrone dei Sonacore, che ci conferma la bontà, secondo lui del gruppo, a noi piacciono, seppure il paragone è ardito, il richiamo ai Fab4 lo vediamo in qualche modo,  ma come mai questo nome ?  “La terza classe delle navi, quella del popolo, è a loro che ci riferiamo –  spiegano a Positanonews-, noi abbiamo suonato per le strade e le piazze , fra la gente.. ”

La Terza Classe nasce a Napoli nell’ottobre del 2012; il luogo della formazione e dell’affermazione del progetto è stato la strada, dove la band ha iniziato a produrre musica e spettacolo suonando canzoni tradizionali e moderne del folk statunitense: dal bluegrass del Kentucky al dixieland, o early jazz, degli Stati del Sud, fino ad arrivare alle canzoni da jug band, il tutto abbinato alla “teatralità” e all’espressività tipicamente napoletana.

La band ha autoprodotto nel 2013 un primo LP, “Ready to Sail”, che ha venduto più di 2000 copie grazie alla costante e intensa attività “live” in più continenti. Nel maggio 2016 esce il secondo lavoro, “Folkshake”, contenente 8 brani di cui uno inedito, “Paulina”, quest’ultimo promosso dall’uscita del primo videoclip ufficiale della band; il progetto è stato realizzato insieme alla casa editrice “Ad est dell’equatore”, ed è distribuito tramite Amazon, Spotify e iTunes.

Nel corso del tempo, La Terza Classe ha avuto modo di ricercare e di approfondire le radici della musica che produce: per questo motivo il gruppo si è esibito in molti paesi d’Europa (Francia, Belgio, Olanda), in Italia in numerosi festival, in Germania al Neukölln Folk Festival, e soprattutto negli Stati Uniti dove, nel 2014, nel 2015, nel 2016 e nel 2017 ha realizzato quattro tournée; ha partecipato a molte trasmissioni radiofoniche americane (una di queste, Radio WDVX a Knoxville, all’interno del celebre palinsesto del “Blue Plate Special”) ed ha avuto l’onore di suonare per quattro anni consecutivi allo show televisivo “Music City Roots”, a Nashville, nonché al celebre “Live Oak Music Festival”, nella città di Austin, Texas e sul palco del famosissimo “Bluegrass Underground”.

Nel 2015, inoltre, la partecipazione al “Bluegrass Contest” nella città di Anderson, South Carolina, ha portato la band alla vittoria del secondo posto in palio ed alla conseguente esibizione sul Main Stage del “Boograss Bash Festival”, al fianco di artisti internazionalmente riconosciuti come Doyle Lawson & Quicksilver, Rhonda Vincent e i Flatt Lonesome.

Oltre all’attività prettamente musicale, La Terza Classe ha partecipato a vari programmi televisivi prodotti da Sky Arte: “On the Road con Joe Bastianich” e “Fotografi”; recente è la partecipazione all’edizione 2016 di “Italia’s Got Talent”. Alcuni brani della band sono stati anche impiegati in programmi televisivi: l’inedito “Paulina” e una versione della celebre canzone bluegrass standard “Rollin’ in my sweet baby’s arms” sono state utilizzate da Sky Sport come soundtrack per vari spot.

Oltre ad aver curato la presentazione musicale del film “Alabama Monroe” nei cinema del sud Italia, La Terza Classe ha prodotto un documentario dal titolo “Flat Tyre – An American Music Dream”, che racconta di un viaggio intrapreso negli USA dai membri della band, alla scoperta delle radici della musica folk americana.
Il documentario, girato da Ugo di Fenza e montato a Napoli da Paolo Ielpo, è vincitore del Napoli Film Festival 2016 per la sezione “Schermo Napoli Doc” e del premio speciale della giuria al Salento International Film Festival 2017.

Nel 2018, dopo un anno di intenso lavoro in studio, la band esce in autunno con un EP dall’omonimo titolo “La Terza Classe”, contenente 4 brani inediti. Il lavoro è stato prodotto artisticamente da Massimo De Vita, prodotto esecutivamente e pubblicato con l’etichetta Polosud Records.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.