Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

SORRENTO ANTICORRUZIONE, CANTONE CHIEDE ROTAZIONE DEL PERSONALE

Più informazioni su

«Nonostante le ripetute segnalazioni e le osservazioni dell’Anac, la segretaria generale non ha ancora predisposto la rotazione dei dirigenti»: è un atto d’accusa forte quello che i vertici locali del movimento civico «Conta anche tu» e dell’Associazione dei cittadini contro le mafie rivolgono ai vertici dell’amministrazione comunale. Parole che fanno finire l’ente di Piazza Sant’Antonino nel mirino della Prefettura e, ancora una volta, dell’Autorità nazionale anticorruzione che ha già aperto un’istruttoria sulla gestione del personale municipale. Nell’esposto, firmato da Francesco Gargiulo ed Enrico Aprea, si fa riferimento innanzitutto alla posizione di Antonino Giammarino, unico dirigente a tempo indeterminato in forza al Comune insieme al comandante della polizia municipale Antonio Marcia. Giammarino è da anni il numero uno del primo dipartimento, la struttura municipale che si occupa dell’organizzazione dei grandi eventi e delle manifestazioni culturali in città: un’attività che, tra appalti, affidamenti diretti e altri provvedimenti, alimenta un business di centinaia di migliaia di euro.
Secondo i due movimenti cittadini, però, una gestione trasparente presuppone che i dirigenti si alternino alla guida del primo dipartimento così come degli altri uffici comunali. «La rotazione finora non è avvenuta e adesso dovrebbe essere avviata in tempi strettissimi aggiungono Gargiulo e Aprea anche perché, nelle prossime settimane e soprattutto nel periodo a ridosso di Natale, saranno adottati provvedimenti del valore di centinaia di migliaia di euro per addobbi, luminarie e spettacoli vari». L’esposto è già sulla scrivania del prefetto di Napoli e di Raffaele Cantone, il magistrato in aspettativa che dal 2014 presiede l’Autorità nazionale anticorruzione.
L’ISTRUTTORIA
Proprio l’Anac, nei mesi scorsi, ha aperto un’istruttoria in merito alla gestione del personale del Comune di Sorrento. A giugno scorso lo staff di Cantone ha persino inviato una nota al sindaco Giuseppe Cuomo e alla segretaria generale Elena Inserra, il cui contenuto è però top secret ma che riguarderebbe, appunto, la mancata rotazione dei dirigenti e dei titolari delle nove posizioni organizzative. Dal canto loro, sindaco e segretaria generale hanno fornito un quadro dell’organizzazione della macchina comunale: cinque dipartimenti, retti da quattro dirigenti (anche con incarichi ad interim) di cui due a tempo indeterminato, uno fuori dotazione organica e uno a termine. In più, Cuomo e Inserra fanno sapere di aver adeguato il piano anticorruzione del Comune alle indicazioni fornite dall’Anac e di essere pronti a sostenere un’audizione davanti ai vertici dell’Autorità. Per movimenti civici e associazioni sorrentine, tuttavia, non basta: «Il Comune ha adeguato il piano anticorruzione a distanza di tre mesi dalla nota dell’Anac concludono Gargiulo e Aprea Per garantire la piena trasparenza bisogna assicurare la rotazione del personale comunale proprio come prevede la legge».

Ciriaco M. Viggiano Il Mattino

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.