Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

MSC CROCIERE CAMBIA, NAVI PIU’ PICCOLE MA EXTRA LUSSO

Più informazioni su

Un cambio di rotta quello di Aponte . Msc Crociere amplia ulteriormente la flotta con quattro nuove navi da crociere per il settore extra lusso, scrive Antonino Pane su Il Mattino. La compagnia dell’armatore Gianluigi Aponte, grazie a queste 4 nuove navi, porta ad 8 (di cui due già consegnate) il numero delle navi ordinate a Fincantieri per un valore complessivo di 5,5 miliardi di euro. E, se sommano quelle ordinate e in costruzione nei cantieri francesi Stx, il piano di investimento di Msc Crociere arriva quasi a 14 miliardi di euro.
Le nuove navi aprono ad Msc Crociere il segmento delle crociere esclusive. Navi di piccole dimensioni, 64mila tonnellate di stazza è solo 500 cabine extra lusso. Con lo Yacht Club introdotto in tutte le nuove navi, Msc Crociere già propone la nave nella nave, quella riservata a chi vuole una crociera con tutti i comfort. Ora si va oltre. Grazie alle piccole dimensioni delle nuove navi, infatti, si potranno proporre attracchi esclusivi, proprio quelli più ambiti dalle crociere extra lusso.
IL LUSSO
Pierfrancesco Vago, executive chairman di Msc Crociere, è stato chiarissimo: «I nostri clienti ci hanno chiesto di entrare nel segmento extra lusso sulla scia del grande successo e come evoluzione naturale del nostro Msc Yacht Club, un’area di lusso concepita come nave-nella-nave. Le nuovi navi offriranno itinerari unici grazie alle loro dimensioni e il livello di servizio alla clientela verrà ulteriormente potenziato». E poi il Made in Italy. «Sono particolarmente lieto – ha aggiunto Vago – di poter estendere ulteriormente la nostra partnership con Fincantieri grazie a questo nuovo ordine. Le pluripremiate navi della classe Seaside e Seaside-Evo sono già state riconosciute per il loro design innovativo. Stiamo introducendo un’altra nuova classe che stabilirà nuovi criteri del lusso in mare con i massimi standard del Made in Italy». Perfetta sintonia con Giuseppe Bono, ad di Fincantieri. «È con orgoglio che due grandi marchi italiani, noti in tutto il mondo, annunciano un importante programma di costruzioni. Siamo estremamente soddisfatti che per lanciare una nuova classe di navi nel comparto del lusso, Msc abbia riconosciuto che il nostro progetto consentirà di creare una nuova generazione di navi innovative sia dal punto vista tecnologico, che della sicurezza e anche del comfort per i passeggeri che sarà particolarmente curato. Con questo progetto Fincantieri porta a 53 il numero delle navi da crociera nel portafoglio ordini della società e si conferma leader assoluto di questo mercato».
C’è anche da dire che in termini di ricaduta economica questa nuova commessa, utilizzando il moltiplicatore classico della cantieristica (pari a 2,5), porta beneficio per l’economia italiana ed è pari a circa 14 miliardi di euro (quasi un punto di pil). Senza dimenticare l’aspetto occupazionale, molto rilevante: la costruzione di ogni singola nave impegna, infatti, alcune migliaia di lavoratori per anni.
Le nuove commesse e le navi già in costruzione e ordinate in Italia e in Francia consolidano Msc Crociere come la più grande compagnia di crociere a capitale privato al mondo nonché il brand crocieristico leader in Europa, Sud America, Sud Africa e nell’area del Golfo. Con l’aggiunta di queste quattro nuove navi, l’ambizioso piano di investimenti di Msc Crociere, che non ha paragoni nel settore, prevede ora la costruzione di 17 navi entro il 2027, con un investimento complessivo pari a circa 13,6 miliardi di euro. Da giugno 2017 sono entrate in servizio già tre navi: Msc Meraviglia, Msc Seaside e Msc Seaview. Altri due, Msc Bellissima e Msc Grandiosa, saranno consegnate in Francia rispettivamente a febbraio e ottobre 2019.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.