Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Meta: Allontana uomo ubriaco e violento. Encomio per la vigilessa Paola Porzio

La Giunta municipale, su proposta del comandante della polizia locale Rocco Borrelli, conferisce un encomio ufficiale ad un’agente distintasi in servizio.

Si tratta di Paola Porzio, in organico a tempo pieno ed indeterminato presso il comando dei vigili di Meta, la quale, come si legge nella motivazione, “in data 10 maggio scorso si è distinta nell’espletamento del proprio servizio, svolgendo, a rischio della propria incolumità, un’azione volta all’allontanamento di un soggetto pericoloso per la sicurezza pubblica e privata. Nell’espletamento di tale azione agiva da sola con coraggio ed in piena autonomia d’azione assicurando alla giustizia il soggetto pericoloso”.

L’agente è intervenuta su segnalazione di alcuni cittadini in merito ad un uomo di colore che dormiva davanti al loro portone di casa in via Angelo Cosenza. Lei, dunque, giunta sul posto, si è avvicinata all’uomo per svegliarlo ed invitarlo ad allontanarsi, ma quest’ultimo, visibilmente ubriaco e parlando in inglese, ha rifiutato di spostarsi. La vigilessa a questo punto gli ha chiesto quantomeno di raccogliere la spazzatura gettata in terra, ma ottiene un nuovo rifiuto dai toni sempre più minacciosi.

L’agente Porzio non si arrende e invita l’uomo a raggiungere la stazione dell’Eav per prendere il primo treno. Niente da fare. Questo si è incamminato verso via Rivolo. Nel frattempo è sopraggiunto un uomo del posto, Mario Pastore, che ha offerto il proprio aiuto alla vigilessa mentre questa seguiva l’ubriaco tenendolo d’occhio. Poiché via Rivolo è una strada senza uscita, la vigilessa ha tentato di informarlo, ma l’uomo le si è avvicinato con fare minaccioso tanto che il Mario Pastore si è frapposto tra i due. Ne è nata una colluttazione con l’uomo di Meta che ha riportato anche una ferita al volto.

L’ubriaco poi ha raccolto una pietra dalla strada ed ha minacciato di colpire l’agente in testa dicendo che non intendeva farlo veramente solo perché si trattava di una donna. A quel punto si è allontanato entrando in una proprietà privata mentre la Porzio ha allertato i carabinieri della stazione di Piano di Sorrento che sono intervenuti ed hanno fermato l’ubriaco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da elio71

    continuo a non capire sinceramente – come già avvenuto per i VVUU del Comune di Vico Equense nelle settimane scorse per la vicenda del bimbo che non poteva raggiungere l’Ospedale di Napoli – perché si debba continuare a dare encomi ad appartenenti alle forze di Polizia Locale che non hanno fatto altro che fare azioni connesse al lavoro per il quale sono pagati. Di questo passo finiremo per dare un encomio anche al barista che la mattina ci serve il caffè, oppure all’insegnante che la mattina si reca a scuola per fare lezione. L’encomio a mio modesto parere va dato per un fatto di particolare rilievo che mette in evidenza un particolare spirito di coraggio (molto oltre la propria normale attività ) da parte di chi lo compie. Esempio l’agente di Polizia Municipale che salva mamma e tre bambini da un incendio nella casa dove gli stessi abitano o per esempio il Vigile che libero del servizio giù alla marina di Alimuri si lancia tra le onde per salvare dei bimbi che stanno annegando.