Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

LETTERA APERTA AGLI ABITANTI DELLA COSTIERA AMALFITANA. MANDRIE DI BESTIAME TURISTICO

Più informazioni su

LETTERA APERTA AGLI ABITANTI DELLA COSTIERA AMALFITANA

( Mandrie di bestiame turistico )

Perché gli stranieri come me amano questa terra più dei locali abitanti? Tutti si lamentano, ma nessuno fa nulla per fermare la sacrilega invasione delle mandrie di bestiame turistico, che negli ultimi anni sta diventando insostenibile.

E’ un’offesa allo spirito del luogo avere questo mostruoso traffico, che assolutamente non si addice ad un territorio che io consideravo sacro.

Ogni volta che esco dalla valle ove vivo ormai da quasi mezzo secolo, comincio a schiumare dalle branchie, sono furioso, fuori di me nel vedere la strada costiera mutarsi in un assurdo manicomio. Le parole di Renato Fucini, scrittore toscano del ‘900, scolpite su una lapide marmorea ad Amalfi, dicono, se ben mi ricordo: “Per un amalfitano che muore e va in paradiso, è un giorno come tutti gli altri”, dovrebbe essere parafrasato in: “Per un amalfitano (cioè un abitante della Costiera Amalfitana) che muore e va all’inferno è un giorno come tutti gli altri.”

Ancor peggio di invasioni barbariche, è l’invasione delle mandrie di bestiame turistico.

Vi prego, fermatele!

Gianni Menichetti, ‘Il Porto’ Positano

Foto di archivio della folla turistica che invade Venezia , ridotta a bivacco e luna park turistico, come sta succedendo, ma molto peggio a causa del traffico, sulla Costa d ‘ Amalfi. Un territorio che l’ UNESCO dovrebbe proteggere, non solo dagli abusi edilizi, ma anche da queste disastrose invasioni.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Beta

    A proposito delle mandrie di turisti, citate nella lettera a Positanonews dal Signor Gianni Menichetti, non c’è che da concordare.
    Lungi dal portare benessere economico agli abitanti della costa e consentir loro di vivere senza lavorare nella stagione invernale, queste “mandrie del selfie” portano solo danno…
    Per un esercente che guadagna con un cono gelato o un souvenir cinese, tutti gli altri si sobbarcano solo di costi e disagi: Traffico, inquinamento, caos e mortificazione del territorio.
    Sono ben altri tipi di turismo, a garantire il benessere economico alla costa, non certo i torpedoni e le mandrie a basso costo…

  2. Scritto da Gaspare Apicella

    Ma questo signore dice sul serio=?. non sa che quelle mandrie, che comunue andrebbero controllate e ben seguite, portano b enessere economico e che consentono a tanti abitanti della costa di vivere una stagione invernale accorta, comoda e spensierata economicamente. Se poi le sue rimostranze si riferiscono al traffico, allora si che ha ragione ma moderatamente.