Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Furore, Costiera amalfitana. Per il sindaco Raffaele Ferraioli dovremmo toglierci dal territorio, minacce alla libertà di stampa

E’ bastato un articolo sulle prossime elezioni in Costiera amalfitana a far scatenare l’ira del sindaco Raffaele Ferraioli. Le considerazioni evidenti della necessità di ricambio dopo decenni di sindacato, del Fiordo di Furore, uno degli angoli più belli della Campania fra Praiano e Amalfi, tristemente chiuso, con la nostra valutazione di fallimento  a far scattare un attacco di inaudita gravità e violenza , con un’inizio minaccioso oltre che offensivo

“Un semianalfabeta consacrato si aggira per il nostro territorio ormai da troppi anni
Il sedicente “direttore” è portatore di una malattia inguaribile : l’ ignoranza grassa, aggravata da un astio pervicace contro Raffaele Ferraioli, sindaco di Furore.”

Che significa ? Le offese sono all’ordine del giorno da parte di chi non ha argomenti,  ma  le minacce alla libertà di stampa, di parola e di pensiero, oltre che di critica, ci hanno davvero fatto rimanere basiti da parte di chi ha istituito addirittura un Premio Giornalistico.

A tutto possiamo rispondere. Analfabeta? Una laurea, un titolo di avvocato e giornalista pubblicista,  lezioni all’università e ai Licei, forse bastano? Sedicente direttore ? La qualifica di direttore è  registrata regolarmente al Tribunale di Salerno, si informi . Ignoranza grassa? Questa ci sta pure, non siamo onniscenti, ma  non grassa sicuramente, non abbiamo niente a che fare con l’ingrassamento e foraggiamento della categoria. Astio pervicace ? Certo abituato alla stampa prona e servile, anche la minima critica può sembrare astio..Sono i nostri lettori e il nostro lavoro che dovrebbero giudicare forse più di un sindaco , avverso i quali la stampa libera dovrebbe essere critica ,  che la politica dovrebbe accettare e non aggredire, e non prona, come insegnano Pulitzer , ma anche Gramsci.

Capiamo che a qualcuno può far piacere che ci facciano fuori e i like a questo  “si aggira per il territorio oramai da troppi anni”  da parte di qualcuno è stato davvero stridente con un ruolo che occupa,  sarebbe stato opportuno che chi esercita questo mestiere , pur nella competizione, avesse evitato di condividere tale attacco, non solo per le offese, ma anche per la minaccia alla libertà di stampa. A meno che non ci chiarisca cosa significa che ci aggiriamo da orma troppi anni sul territorio.. se non farci fuori in qualche modo.

Rispediamo le offese al mittente e speriamo che quel passaggio venga in qualche modo chiarito e non condiviso da chi si cimenta nel mestiere di scrivere, una partita si gioca con lealtà chi vince , vince, ma non sperando che qualcuno faccia fuori l’avversario o meglio competitor, col quale dopo la partita andrebbe stretta la mano e non accingersi a farlo fuori o plaudire chi lo vorrebbe fare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.