Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Pari del Sorrento che crea ma non sfonda

Gargiulo erra un altro rigore e colpisce un palo, mister Guarracino è soddisfatto della prestazione, il Nola di più per il punto

 L'immagine può contenere: una o più persone, persone che praticano sport e spazio all'aperto

Sorrento – II Sorrento crea ma non sfonda, Gargiulo erra un altro rigore e colpisce un palo ed alla fine è pari contro il Nola e nel dopo gara mister Guarracino è soddisfatto della prestazione.

Stavolta la dea bendata non ha sorriso ai rossoneri che premono ma non spremono il limone bianconero ma vanno vicino alla rete per ben cinque volte ma la mira non è precisa con la tensione che fa un brutto scherzo a Gargiulo che manda dal dischetto la sfera ad essere respinta dall’estremo vesuviano. Si può recriminare solo per il mancato bersaglio ma i costieri ce l’hanno messa tutta per mettere la sfera nel sacco anche perché specialmente nella ripresa hanno battuto un po’ di più cassa e sembra che potessero passare da un momento all’altro. Ma non è stato così poiché la squadra di mister Liquidato che veniva da una sona te sconfitta casalinga, ha effettuato un efficace pressing che ha messo non poco in difficoltà sia nel far costruire l’azione che sull’avversario. Questo però non ha fatto si che la squadra di mister Guarracino creasse delle pericolose azioni, specialmente sulle fasce, mettendo la difesa dei bianconeri in apprensione, che però erano partiti dopo otto primi già con una palla larga di Esposito G. Il Sorrento innesca al 12’ sulla fascia destra Todisco che crossa in area dove la palla di testa di Gargiulo è parata a terra da Gragnaniello. I costieri carburano e dopo quattro minuti su un angolo c’è un doppio colpo di testa, il primo a fare da sponda di De Angelis ed il secondo di Gargiulo che sfiora il palo destro dell’estremo bianconero. La partita è sentita, vivace ma anche molto fallosa con i nolani che spesso ricorrono al fallo tattico, che però non ferma l’iniziativa dei rossoneri che dopo la sfera alta al 30’ di D’Anna, innescano un semirasoterra al volo dal limite di Costantino al 35’ con la sfera che non è respinta da Gragnaniello. I costieri sono padroni del campo poi gridano al rigore al 41’ quando Gargiulo è atterrato in area ma l’arbitro sorvola, e dopo quattro primi con un colpo di testa ad incrociare di Costantino che sfiora il palo.

Sorrento ancora di più determinato nella ripresa, ma i nolani tentano il colpaccio al 1’ con una sfera da fondo campo in area, c’è la deviazione di un difensore ma rimedia in corner Leone, poi la determinazione la si vede quando al 5’ De Angelis viene atterrato da Mocerino, per l’arbitro salese è rigore. Dal dischetto si presenta Gargiulo che però batte basso ed alla sua sinistra con Gragnaniello intuisce e neutralizza  respingendo. La pressione dei sorrentini non si attenua ed al 10’ un’azione pericolosa su un angolo mette in apprensione la difesa nolana che si salva alla men peggio, e si salva anche al 12’ quando su un cross rasoterra di Di Prisco dal fondo Gargiulo in area ci arriva con la punta del piede e colpisce il palo. Fino al 45’ si assiste ad un monologo costiero: 24’ punizione dalla trequarti destra di De Angelis che sfiora la traversa, 37’ testa ravvicinata di Di Prisco alta, 37’ tacco flebile in area di Todisco parato facile ed infine Cifani di testa manda largo al 45’.

La gara si conclude nei minuti di recupero con una punizione dal limite di Colarusso al 48’ che fa tremare Leone che vede la sfera sorvolare di poco la traversa.

L'immagine può contenere: una o più persone e spazio all'aperto

Novantunesimo – Punto perso? Mister Guarracino dice: “Sono due”, ma poi ribatte con fermezza che “sono molto contento di tutto perché non abbiamo concesso nulla e quando si concede poco già è molto”. Infatti anche se il pressing nolano era molto fastidioso, loro hanno avuto solo degli approcci verso la rete difesa da Leone, che non ha preso gol ma che non sono stati neanche realizzati. Su questo mister Guarracino è fiducioso perché “essi arriveranno”, poi parlando dei cambi effettuati “sono stati osservatori e non c’è nulla da cambiare”. Qualcuno lo ha tenuto in panchina forse riservandolo per la gara casalinga infrasettimanale di coppa contro un avversario non commestibile come la Turris. Sul fatto che ha determinato anche il risultato, il rigore errato da Gargiulo, purtroppo “è successo, ma non mi sono permesso mai di arrabbiarmi per chi non segna, ma lo correggo”. In poche parole bisogna dare fiducia. Sul fatto che per certi versi non si è giocata molto palla a terra è categorico: “Sono aperto a tante situazioni , ma guardo al profitto, per cui abbiamo colto un palo e costruito 3/4 palle danzanti sulla linea. Perciò sono contento di quello che esprimono”.

Ed è anche contento mister Liquidato che lo era stato ben sette giorni fa in casa dall’Ercolanese con quattro sberle, ed oggi non ne ha presa neanche una, e può dirsi soddisfatto poiché è “un punto guadagnato perché la gara è finita 0-0”. Ritiene che sia un risultato giusto poiché la gara è stata equilibrata, solo tranne “l’ingenuità che è stata commessa su un fallo laterale”, che poi ha causato il calcio di rigore e dopo “noi siamo stati in ansia e frastornati, ma poi siamo ritornati in partita, ma abbiamo sofferto sui lanci lunghi”.

Ora i costieri già da lunedì 1 ottobre saranno in allenamento per preparare la gara interna di mercoledì 3 ottobre dei 32simi di Coppa Italia contro la Turris che “abbiamo il piacere di incontrare”, così si esprime mister Guarracino che pensa prima a questa gara e poi a quella della trasferta contro il Savoia.

Le foto a corredo dell’articolo sono di Giuseppe Spasiano

 

CAMPIONATO SERIE D 2018/19 – GIRONE H – 3^ GIORNATA

SORRENTO – NOLA 0-0
Sorrento (3-5-2): Leone; Russo V, Guarro, Fusco; Todisco, Di Prisco, Paradiso, Costantino, Rizzo (35’st Russo L); Gargiulo (19’st Cifani).De Angelis (43’st Qehajaj).

A disp: Munao, Ferro, Bozzaotre, Masi, Vitale, De Rosa.   Allen: Antonio Guarracino.

NOLA (4-3-3): Gragnaniello; Paradisone, Olivieri, Mocerino, Varriale (40’st Del Prete S, 2000); Madonna (40’st Lippiello), Vaccaro, D’Anna (31’st Colarusso); Esposito G, Scielzo (19’st Lenci), Tagliamonte (34’st Stoia).

A disp: Capasso, Esposito LG, Anzalone, Del Prete S ’98.   Allen: Stefano Liquidato.

Arbitro: Cristian Robilotta di Sala Consilina.

Assistenti: Pierpaolo Vitale (Salerno) – Ernesto dell’Isola (Sapri).

Ammoniti: pt – Gargiulo (S), 42’ De Angelis (S), 44’ D’Anna (N); st – 26’ Varriale (N), 27’ Gragnaniello (N), 47’ Di Prisco (S).

Note: giornata serena, 29°; erba sintetica sufficiente, spettatori 470 circa (30 circa da Nola).
Angoli: 8-3.  Recupero: 1′ pt, 4′ st.  Falli commessi: Sorrento 12, Nola 12.

 

GISPA

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.