Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Il Ministro dell’ Ambiente Generale Sergio Costa al Comune di Padula ha onorato la Giornata Nazionale per la Custodia del Creato – Nob. Cav. Attilio De Lisa. foto

Quirinale – Presidenza della Repubblica Italiana – Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri – Prefettura di Salerno – Procura della Repubblica presso il Tribunale di Lagonergo Vallo della Lucania Salerno – Nob. Cav. Attilio De Lisa con stemma-logo IHS e cattolico cristiano praticante rivolto a Gesù figli di Dio di cui Papa Francesco il primo pontefice eletto Gesuita allora ed attuale anche Padre Federico Lombardi ex Portavoce e Direttore della Sala Stampa Vaticana.

Dal Nob. Cav. Attilio De Lisa (Padre di Rocco e Vincenzo originario di San Rufo Referente Provinciale-Presidente Sezione Comune di Sanza Federazione di Salerno Associazione Nazionale Combattenti e Reduci designato nel Libro d’Oro delle famiglie Nobili e Notabili Italiane e dirigente di ruolo dell’A.S.L. Salerno P.O.-Presidio Ospedaliero dell’Immacolata di Sapri in ambito fruttifero e non di spreco per la Sanità Italiana) del Comune di Sanza di riferimento a Mons. Antonio De Luca assente per impegni e Referente del Parroco don Giuseppe Spinelli presso gli uffici diocesani appartenente sia all’Ordine Equestre Pontificio di San Silvestro Papa della Santa Sede con a capo il Gran Maestro Papa Francesco Vescovo della Diocesi di Roma e Pontefice della Chiesa Cattolica che a quello dei Cavalieri Templari “Ugone dei Pagani” (un caloroso a Don Vincenzo Federico Parroco di Padula Scalo + la vicinanza alla Curia Diocesana insieme a tutti i Parroci di Teggiano-Policastro appartenente).

La Giornata per la Custodia del Creato, iniziativa della Conferenza Episcopale Italiana, è promossa dall’Ordine Francescano Secolare Campania e dalla Gioventù Francescana di Campania e Basilicata, in collaborazione con la Diocesi di Teggiano-Policastro, col patrocinio del Comune di Padula.

Quindi si è svolta domenica 9 settembre 2018 a Padula la Giornata per la Custodia del Creato, presso la Certosa di San Lorenzo, giornata di riflessione e conoscenza del territorio che ha visto protagonisti l’Ordine Francescano Secolare della Campania e della Gioventù Francescana Campania-Basilicata.

Molti gli spunti di riflessione, durante l’incontro, a cui ha partecipato anche il Ministro dell’Ambiente Sergio Costa Generale dell’Arma dei Carabinieri strettamento legato alla Terra dei Fuochi in presenza ed intervento sia di Tommaso Pellegrino Presidente del Parco Nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburi e Sindaco di Sassano che di Antonio Nappi Ministro Regionale dell’OFS della Campania oltre nel pubblico anche la presenza sia dell’Avv. Angelo Paladino di Sala Consilina (Presidente Giuristi Cattolici del Vallo di Diano) seduto nelle prime file vicino al Nob. Cav. Attilio De Lisa che del Capitano Davide Acquaviva del Comando Arma dei Carabinieri di Sala Consilina.

Filomena Chiappardo, assessore ai Beni Culturali del Comune di Padula, presentando i referenti ha sottolineato che: “nessuno ha ricette precostituite per quanto riguarda determinati argomenti, ma siamo qui per riflettere insieme a personalità importanti e cercare di arrivare ad una soluzione”.

Il sindaco di Padula, Paolo Imparato, prendendo la parola, si è dichiarato felice di accogliere la famiglia francescana della regione Campania all’interno della Certosa e poi, rivolgendosi direttamente al ministro Sergio Costa, ha dichiarato: “la città di Padula, da anni, ha scelto di attuare programmi per ridurre gli impatti ambientali, questo ha apportato palesi vantaggi per le casse comunali e per il contenimento dell’impatto ambientale“, e inoltre, “intendiamo, come amministrazione, proseguire in questa azione di tutela e valorizzazione ambientale anche per le future generazioni“.

Don Giuseppe Radesca, Vicario Generale della Diocesi di Teggiano-Policastro, invece ha tenuto un’importante riflessione sull’Enciclica del 2015 promulgata da Papa Francesco, per la cura della casa comune sottolineando che: “E’ necessario tornare a pensare per muovere la coscienza dei singoli all’azione, tutti siano chiamati a rendere in questo tempo”. E citando Papa Francesco, continua: “Il santo Padre ci spinge ad una presa di coscienza sulla realtà della nostra casa comune, la Terra, dobbiamo diventare interpreti del grido di allarme sulle condizioni in cui versa il nostro pianeta“.

A fine mattinata il ministro Sergio Costa cattolico cristiano praticante Gesuita (con la gioia immensa del Nob. Cav. Attilio De Lisa presente) ha sottolineato il connubio fra creato e pianeta: “Sono la medesima cosa in termini pratici. Il cristiano, quindi, non può esimersi dal tutelare il creato” e, ricordando il suo impegno nella terra dei fuochi, il ministro ha tenuto a sottolineare il peccato della disinformazione: “il ruolo del cittadino singolo è quello di credere e informarsi, il peccato di non stare nel mondo è molto grave, ogni cittadino cristiano ha il dovere di stare sul pezzo“.

Nel pomeriggio alle ore 16.30 tra il pubblico con la riapertura del convegno diocesano tra il pubblico si è vista anche la presenza di don Bernardino Abbadessa Parroco di Silla in Sassano insieme al naturalista Nicola Di Novella oltre a quella del Sindaco di Procida Dottor Giuseppe Pugliese con intervento.

Infine firmata a Padula la Carta di Procida (Antonio Nappi,Tommaso Pellegrino,Giuseppe Puggliese,don Giuseppe Radesca al posto del Vescovo assente,ecc.) che già nel 2013 i francescani campani, manifestarono l’impegno a promuovere la conoscenza e tutela dei beni ambientali; diffondere la cultura del rispetto e della cura dell’ambiente; favorire la diffusione di stili di vita sobri e rispettosi degli equilibri ecologici; favorire la sottoscrizione di analoghe carte di impegno con le Amministrazioni Pubbliche e con Associazioni ed Organizzazioni impegnate su temi ambientali e sociali.

Da buon cattolico cristiano praticante la vicinanza alla Parola del Signore Gesù (Via,Vita e Verità) e della Madre Chiesa Cattolica oltre per San Sergio gli auguri di buon onomastico al Ministro Sergio Costa,al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e a tutti con questo nome + la stima alla Politica Italiana,alla Giustizia e alle Forze Armate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.