Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Zappacosta a Positano alla esclusiva Scogliera dell’Incanto

Più informazioni su

Positano, Costiera amalfitana  Ancora un Vip alla esclusiva Scogliera dell’incanto lo stabilimento balneare più bello d’Italia  Il giocatore del Chelsea Davide  Zappacosta anche titolare della nazionale si è goduto una bellissima giornata di mare

Gli inizi, il passaggio all’Atalanta e gli anni ad Avellino
Cresciuto nel vivaio del Sora[4], ha iniziato la sua carriera professionistica con l’Isola Liri, con la quale ha esordito a 17 anni in Lega Pro Seconda Divisione; ottenendo un totale di 14 presenze e un gol in campionato.

In seguito, a gennaio 2011 è stato acquistato dall’Atalanta, con cui ha giocato per 6 mesi nella squadra Primavera.

Nell’estate 2011, a 19 anni, viene ceduto in comproprietà all’Avellino[5], con cui ha giocato per due stagioni consecutive in Lega Pro Prima Divisione, vincendo il campionato nella stagione 2012-2013 e la Supercoppa di Lega di Prima Divisione. Dopo la promozione in Serie B decide di tatuarsi la data 5-5-2013.[6] L’anno seguente ha segnato un gol all’esordio in Serie B nella partita vinta 2-1 contro il Novara e si distingue in breve come uno dei migliori esterni del torneo cadetto.

Ritorno all’Atalanta

Zappacosta in azione all’Atalanta nel 2014
Il 19 giugno 2014 Atalanta ed Avellino rinnovano la compartecipazione per un’altra stagione, con l’accordo che il giocatore vestirà la maglia del club bergamasco nella stagione 2014-2015[7].

Fa il suo esordio in gare ufficiali con la squadra bergamasca il 23 agosto 2014 in Atalanta-Pisa (2-0), partita valida per il terzo turno preliminare di Coppa Italia. Il successivo 31 agosto, a 22 anni, fa il suo esordio in Serie A, giocando da titolare nella partita Atalanta-Verona (0-0). Il 6 gennaio 2015 realizza il suo primo gol in Serie A, in Genoa-Atalanta (2-2); si ripete la settimana successiva contro il Chievo a Bergamo.

Chiude la stagione con 3 reti in 29 presenze in Serie A ed una presenza in Coppa Italia.

Torino
Il 10 luglio 2015 viene acquisito a titolo definitivo dal Torino, in una operazione che porta alla squadra piemontese anche il centrocampista Daniele Baselli. Il cartellino del laterale viene valutato 3,5 milioni di euro. Segna il suo primo gol con la maglia granata il 28 ottobre 2015 nel pareggio interno per 3-3 contro il Genoa, e totalizza 25 presenze in campionato a fine stagione.

Nel campionato 2016-2017, complice anche la cessione del compagno Bruno Peres (al quale contendeva la titolarità nella posizione di esterno difensivo destro) alla Roma, si impone come pedina fissa nello scacchiere del nuovo allenatore granata Siniša Mihajlović, venendo regolarmente preferito al neo-acquisto Lorenzo De Silvestri; le buone prestazioni e la continuità di rendimento valgono inoltre al terzino la convocazione in nazionale. Il 23 aprile 2017 segna il suo primo gol stagionale a Verona sul campo del Chievo nella vittoria dei granata per 3-1.

Conclude la sua esperienza in maglia granata, dopo aver collezionato 58 presenze e 2 reti.

Chelsea

Zappacosta in azione al Chelsea nel 2017
Il 31 agosto 2017 viene acquistato dal Chelsea per una cifra complessiva di 25 milioni di euro più bonus.[8] Sotto la direzione dell’allenatore italiano Antonio Conte esordisce in Premier League il 9 settembre seguente, sostituendo Victor Moses al 74′ della partita vinta 2-1 contro il Leicester City.[9][10] Il 12 settembre 2017 bagna con un gol il suo esordio assoluto nelle coppe europee, nella partita della fase a gironi di Champions League contro il Qarabağ (6-0), nella quale realizza il raddoppio dei Blues con un tiro da lontano; con questa rete, Zappacosta diventa il 100º calciatore italiano ad andare a segno dall’istituzione della Champions League (escludendo, quindi, il periodo in cui il torneo era denominato Coppa dei Campioni).[11] Il 30 dicembre realizza la sua prima rete in campionato fissando il definitivo 5-0 nella partita casalinga vinta contro lo Stoke City. Nella sua prima stagione a Londra ottiene 35 presenze in tutte le competizioni e vince la FA Cup, non venendo però schierato nella finale vinta 1-0 contro il Manchester United.

Nazionale
Durante il periodo in Irpinia fa il suo esordio con la nazionale Under-21. Il debutto avviene nella partita di qualificazione agli Europei Under-21 del 2015 giocata a Rieti il 5 settembre 2013 e persa per 3-1 contro il Belgio.

Prende parte all’Europeo Under-21 2015 in Repubblica Ceca, giocando titolare come terzino destro in tutte e tre le partite disputate dall’Italia, eliminata nella fase a gironi.[12]

Nel maggio 2016 riceve la sua prima convocazione in nazionale, per uno stage di preparazione del CT Antonio Conte in vista dell’Europeo 2016. Viene poi inserito nella lista dei 30 giocatori pre-convocati per la manifestazione e infine aggregato ai 23 convocati come riserva, al pari di Rugani e Benassi.[13]

Viene convocato anche dal nuovo CT Gian Piero Ventura ed esordisce in nazionale il 12 novembre 2016, a 24 anni, giocando titolare nella gara per le qualificazioni al Mondiale 2018 contro il Liechtenstein vinta 4-0 a Vaduz.[14]

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.