Scossa di terremoto dal Molise alla Campania, avvertita anche in penisola sorrentina

Alle 23.48 del 14 agosto una scossa di terremoto è stata avvertita nel Molise e in Campania. In particolare arrivano segnalazioni dalla provincia di Napoli, da Castellammare di Stabia, da Gragnano, da Torre del Greco ed in generale dall’area vesuviana.. La scossa, quasi sicuramente di natura sussultoria, è stata nettamente avvertita anche in penisola sorrentina ed è durata alcuni secondi generando uno stato di ansia e paura in molte persone. Sono tante, infatti, le segnalazioni pervenute al nostro giornale da Vico Equense, Piano di Sorrento e dai comuni della penisola sorrentina dove il terremoto è stato avvertito anche nei piani bassi degli edifici.

Positanonews si occupa di Penisola Sorrentina e costiera amalfitana. Ma è sopratutto in penisola sorrentina che si segnalano molti riscontri, in costa d’ Amalfi non ci sono segnalazioni. Qualcuna in provincia di Salerno nell’Agro Nocerino – Sarnese in particolare e la zona di Baronissi e Fisciano .

La scossa è stata distintamente avvertita in gran parte del Centro/Sud Italia, soprattutto tra Molise, Abruzzo, Lazio, Campania, Puglia e Basilicata. Tanta paura da Napoli a Taranto, da Frosinone a Termoli, da Foggia a Benevento, da Pescara a Campobasso. In base ai primi dati ancora parziali e preliminari diffusi dall’INGV, la scossa sarebbe stata di magnitudo 4.8 con epicentro in Molise. Vista la magnitudo elevata, c’è grande apprensione per il timore di danni.

Commenti

Translate »