Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

San Vito Positano Mister Macera e una cordata di ex calciatori per rilanciare la squadra col Black, poi il dietrofront di Casola. Ecco i retroscena

Più informazioni su

San Vito Positano al momento è l’unica squadra che ancora non ha comunicato nulla di ufficiale dai suoi social network , ne riusciamo a sapere nulla dai contatti personali e amicali che abbiamo nella perla della Costiera amalfitana. Addirittura solo a distanze di settimane veniamo a sapere di possibili dietro le quinte, solo voci, ma di fronte al silenzio della società non possiamo che affidarci a queste voci..

Dopo le dimissioni del presidente Raffaele Casola , fatte , secondo alcune voci di corridoio, per spingere altri imprenditori a finanziare la squadra che rappresenta la Costa d’ Amalfi da 52 anni, pare che si stesse organizzando una cordata di ex calciatori per riprendere in mano la squadra e farla tornare allo spirito delle origini, quando giocatori di Positano e Praiano portavano ai massimi risultati la squadra senza bisogno di tanti esterni, poi rivelatisi in parte solo mercenari, almeno stando ai resoconti..

La cordata vedeva coinvolti Aniello Castellano, già ex allenatore,  Giuseppe Russo, contitolare di Chez Black e del Music on The Rocks, ma i diretti interessati negano , come pure negano di saper nulla altri ex giocatori.  Forse era auspicabile un allargamento , ma questo non lo sappiamo. Fatto sta che Casola è rientrato abbastanza in fretta, senza l’apporto di quella nuova linfa che serviva. Gli imprenditori non sembrano disposti a sborsare più di tanto e Alessandro Cecchi Paone ha già dato quel che poteva, anzi il suo apporto ha portato entusiamo e carica.

Ora non per sminuire la figura di Casola, che si trova a gestire una situazione difficile, ma in queste circostanze ci voleva una scossa e sicuramente doveva esserci un segno di cambiamento, una svolta, e quella di far tornare i nostri veri e unici campioni, non mercenari, poteva essere una buona e vincente mossa.

Di certo il problema economico esiste, la società si è dissanguata, possiamo solo sapere quello che si dice, ma pare che si siano superate le 100 mila euro di spese per affrontare il campionato. Ci mettiamo nei panni di chi ha investito e investe in un progetto e capiamo, ma  i risultati non si vedono.

L’amministrazione ha provato a far di tutto, il sindaco Michele De Lucia, il vice Francesco Fusco  e Antonio Palumbo.   Ma il problema non doveva e non poteva risolverlo la politica, che ha fatto quel che poteva.

Per la società c’è stato un momento di impasse, prima con i contrasti con Guarracino,  col quale a questo punto o dovevano interrompere subito contro tutto e tutti o non dovevano rompere per niente e sarebbero sicuramente rimasti senza problemi in categoria, visto pure quello che miracolosamente ha fatto col Sorrento portandolo in D.

Ma vi sono stati altri momenti incomprensibili ai non addetti ai lavori, dopo esser riusciti a trovare un buon allenatore come Apuzzo ex del Napoli primavera, sono stati costretti a cambiare per rotture del mister con lo spogliatoio. A conti fatti era meglio cacciare i giocatori e tenersi il mister, visto quello che hanno poi combinato

Insomma la società aveva trovato anche una buona soluzione al dopo Guarracino, secondo noi sembrava un buon allenatore, e anche per il settore giovanile Marco Attanasio si è dimostrato un ottimo preparatore e formatore, purtroppo la squadra maggiore non rispondeva come hanno risposto i più piccoli per i quali ha portato risultati a casa.

Ancora un altro allenatore buono, anzi buonissimo , sarebbe stato individuato in Macera, ex allenatore della Scafatese, da Scafati Macera sarebbe venuto con piacere a Positano, paese che tutti amano, l’ambiente qui è comunque più sereno rispetto a realtà dell’entroterra di Salerno o altre zone dell’interno della Campania.

Il tecnico è ancora libero, non andrà neanche a Pompei,  infatti, ha avuto qualche contatto col Presidente Vaiano ma poi tutto è stato declinato con Macera che, quindi, è ancora in attesa della chiamata giusta. Come detto qualche giorno fa in un’intervista rilasciata a CF in cui si è parlato anche del suo addio inaspettato alla Scafatese, Mister Macera resta alla porta aspettando un progetto serio e importante che possa esaltarne le sue qualità umane e tecniche che ne hanno fatto, negli anni, tra gli allenatori più vincenti del panorama dilettantistico campano.

La società ha puntato su un ritorno sicuro e garantito come Federico Cuomo da Sorrento, ma ancora nessuna conferma ufficiale, ne abbiamo parlato noi di Positanonews, senza smentite, ma non si sa nulla. Neanche della scuola calcio se e come riprenderà. Secondo noi sta gestendo male questo momento, dovrebbero dare segnali positivi e di ottimismo, anche in presenza di problemi, magari anche solo dai propri profili social, perchè no, invece di tutta questa incertezza.

Probabilmente con lo stesso Mister Attanasio che ha portato buoni risultati. Nel mentre il campo di calcio De Sica di Montepertuso è ridotto a un parcheggio, una destinazione anche giusta in estate viste le difficoltà enormi per il circondario e gli abitanti.

Ma cosa succederà per il San Vito Positano? Molti danno per certo il ripescaggio , a danno del Sant’Agnello, per il quale Negri si sentiva in una botte di ferro, ma aveva fatto i conti senza l’oste, non immaginava la retrocessione del Positano che ha più storia, e vedeva al sicuro il ritorno della squadra della Penisola Sorrentina nonostante l’ultimo posto.

Ma è proprio sicuro? Se non si fa il calendario di Serie B e se l’Avellino viene riammessa ,non ci sarà neanche il ripescaggio. Ecco perchè, forse, è tutto fermo . Noi tutti speriamo sempre in un risorgere della squadra

Positanonews Sport intende crescere e vogliamo poter continuare a parlare e criticare, ma sopratutto tifare, anche per i nostri colori, il giallorosso, anche questo sforzo di ricostruire le vicende, che creerà pure polemiche o contrasti con la società, che sono dovuti forse anche dalla nostra impulsività , veniamo dalla cronaca e dalla politica e non dallo sport, sono un modo per riaccendere interesse e passione per il calcio giocato nel paese.

Non parlarne sarebbe peggio. E a tal proposito invitiamo chiunque voglia collaborare con la redazione sportiva di Positanonews Sport di contattarci direttore@positanonews.it whatsapp 3381830438

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.