Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Dopo Genova tanta paura per il Viadotto San Marco, il ponte di Castellammare denunciato da Positanonews . Lavori a settembre, ma non basta

Dopo Genova tanta paura per il Viadotto San Marco, il ponte di Castellammare denunciato da Positanonews . Lavori a settembre . Ci accusarono di aver fatto allarmismo, ora vogliamo cercare di far mantenere la calma.

Il crollo di ponte Morandi a Genova ha portato d’attualità, nuovamente, il tema relativo alla stabilità dei viadotti e dei ponti in tutta Italia.

Molti si sono ora spaventati dalla Penisola Sorrentina , Sorrento, Vico Equense, Castellammare di Stabia, tanti ci scrivono. Ma noi abbiamo già sollevato il problema più volte e addirittura fummo terrorizzati quando per provare abbiamo percorso questo Viadotto con il traffico e tanti camioni. Il ponte sembrava traballare

Vogliamo tranquillizzare tutti, si fa per dire, perchè siamo sempre sul chi va là con le istituzioni.

L’Anas  ha affermato che farà i lavori sulle  giunture del viadotto. Inizialmente erano in programma per il mese di agosto ma a causa delle proteste dei Comuni si è deciso di prolungare il tutto. Gli operai si interesseranno anche del ripristino del sistema idraulico nelle due gallerie di Varano e Privati che sono state vittime dell’alluvione nel novembre scorso. Il viadotto, comunque, sarà interessato da alcuni interventi di manutenzione importante e straordinaria che dovrebbero partire entro la prima metà del mese di settembre. Opere necessarie anche per placare particolarmente le preoccupazioni dei tanti pendolari e residenti che utilizzano il raccordo per raggiungere l’autostrada Napoli – Salerno .

I lavori a settembre causeranno sicuramente enormi disagi per la circolazione per l’accesso all’autostrada e per gli stessi abitanti di Castellammare di Stabia , dovrebbero finire in pochi mesi, ma il condizionale  è d’obbligo, non è la prima volta che l’ANAS annuncia lavori che poi finiscono molto oltre.

Ma secondo noi non bastano. I ponti sono sempre estremamente pericolosi in Italia, anche il Morandi a Genova ha avuto la sua manutenzione. Occorre monitorare continuamente, ci sono sensori e telecamere che possono fare la loro parte, e interdire in caso di condizioni atmosferiche gravissime, anche se non provocano esse i crolli, potrebbero favorirli.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.