Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Autofinanziamento pubblico-privato a Minori: nuova strada, parcheggi e box-auto, nuova via di fuga e di soccorso

Il 17 luglio è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il bando di gara europeo per l’affidamento in concessione tramite finanza di progetto della “Strada di collegamento della viabilità interna di Minori con la S.S. 163 Amalfitana con acclusi parcheggi interrati pertinenziali e pubblici” per l’importo complessivo di  13 milioni di euro.

L’intervento pubblico e di pubblica utilità, voluto con caparbia determinazione dall’Amministrazione comunale del Sindaco Andrea Reale sin dall’estate del 2011, grazie ad una idea tecnico-procedurale attuativa dell’ing. Aristide Marini, prevede la:

o messa in sicurezza e mitigazione del rischio idrogeologico della parte di territorio comunale situata in destra idraulica del torrente Rheginna Minor, nel tratto compreso tra via Cesare Carola e via Gerardo Amato in prossimità dell’incrocio con la S.S. 163 “Amalfitana”; o realizzazione di un’arteria viaria (c.d. bretella) che, ancorché di modesta lunghezza (circa 190 m), costituisce elemento viario imprescindibile per un incisivo miglioramento della mobilità comunale; tale bretella stradale, inoltre, costituirebbe una fondamentale via di fuga e/o di soccorso considerando che l’intero bacino del torrente “Sambuco” e quindi del “Rheginna Minor” è tra le zone a rischio idrogeologico più elevato nella costiera amalfitana; o realizzazione di parcheggi pubblici e pertinenziali interrati con accesso dalla costruenda arteria pubblica, in base all’esigenza della collettività (avvertita in misura particolare nei comuni costieri) di disporre di box e/o posti auto nelle vicinanze del centro urbano a costi ragionevoli.

Tutte le strutture saranno conformi sia alle norme tecniche sulle costruzioni, sia alle norme in materia di sicurezza antincendio; inoltre, al fine di garantire un corretto inserimento paesaggistico, a lavori ultimati saranno riconfigurati i terrazzamenti preesistenti con il reimpianto delle colture attualmente presenti nell’area.

Va ricordato che l’iter procedurale per dar vita a tale importante opera pubblica ha subito forti rallentamenti dovuti sia all’ostilità pregiudiziale dei proprietari dei suoli, con ben 8 ricorsi giudiziari presentati, sia alle modifiche normative ripetutamente intervenute. Esso entrerà comunque nella fase procedurale di concreto avvio il 12 ottobre p.v., quando la Centrale Unica di Committenza (CUC) individuerà il miglior soggetto concorrente, così consentendo l’aggiudicazione della relativa concessione afferente il partenariato pubblico-privato.

Il Sindaco Reale non ha dubbi: “ Il futuro turistico ricettivo della Costiera Amalfitana sarà sempre più condizionato dagli atavici e sempre più pressanti problemi di viabilità e sosta, il cui permanere rischia di trasformare la vacanza del turista automunito in una snervante odissea senza fine. L’opera [prosegue il Sindaco] si propone come esempio da seguire di autofinanziamento da parte dei cittadini-acquirenti dei box auto pertinenziali e, pertanto, non graverà in alcuna misura né sul bilancio comunale né sulla finanza pubblica. Per contro, la collettività beneficerà tra l’altro, senza spese, di un’arteria viaria in alternativa alla attuale insufficiente rete stradale, costituendo nel contempo una via di fuga/soccorso in caso di avverse, eccezionali calamità naturali ”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.