Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sorrento, Campo Italia: Aponte sogna lo stadio all’inglese. Il comune sblocca fondi per il rifacimento del manto

L'amministrazione delibera 600 mila euro per la sostituzione del manto erboso sintetico

La città di Sorrento cerca di darsi un Campo Italia degno di questo nome, dopo il ritorno in Serie D. Partiranno quindi subito i lavori, iniziando dal rifacimento del manto in erba sintetica: la giunta comunale ha sbloccato circa 600mila euro nei giorni scorsi. La giunta ha deliberato l’intervento sul terreno del Campo, materializzando la proposta dell’ex assessore Mario Gargiulo, che aveva inviato suoi moniti proprio alla giunta guidata dal sindaco Giuseppe Cuomo: i lavori, sono stati inseriti nel piano triennale delle opere e presto partiranno.

Nonostante il tassello, positivamente accolto anche dal consigliere di maggioranza Federico Cuomo, l’oggetto dei sogni resta lo stadio all’inglese, la fantasia di Gianluigi Aponte: l’operazione, che già ha ottenuto il parere informale della Soprintendenza ed incassato l’intesa tra Comune e Fondazione Sorrento, costerebbe secondo le stime 25 milioni di euro. L’armatore Aponte e l’ente comunale, hanno tra le mani un progetto dello studio Zoppini realizzato in collaborazione della Gensler Sport di Londra.

I cantieri occuperebbero sia campo Italia che il vicino impianto dedicato a tennis e calcetto, per un totale 14500 metri quadrati di superficie. Nel caso di ottenimento dei permessi, il terreno di gioco verrebbe rialzato di alcuni centimetri, per dare spazio alla realizzazione al di sotto di un’ampia area espositiva, che annette un polo fieristico di 6mila metri quadrati più un’ampia area di sosta da 350 posti auto. L’ingresso verrebbe invece situato nell’attuale zona Ovest, ovvero alle spalle della tribunale centrale ed una piazza d’ingresso di circa un km. La realizzazione di questo gioiello potrebbe avvenire in 24 mesi, con un intervento importante di ristrutturazione nei prossimi anni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Arturo

    Faremo la fine di Corso Italia.