Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Scala. Il Sindaco risponde all’opposizione: “Tutto regolare nella nomina degli Assessori”

In una nota ufficiale di risposta il sindaco Luigi Mansi fa sapere: «Tranquillizzo, immediatamente, i neo-Consiglieri di Opposizione, così da non far pesare loro "il rammarico e...il dispiacere per gli amici Ivana e Salvatore",

“Riscontro, non senza sorpresa, la nota di cui all’oggetto, con la quale il Gruppo di Opposizione Progetto Scala, che nulla ha osservato, sul punto, nel Consiglio Comunale di insediamento, solleva una presunta illegittimità nella nomina degli Assessori Ivana Bottone e Salvatore Bottone, invocando una quanto mai datata disposizione statutaria (art. 21, comma 3), volta a limitare a due il  numero dei mandati ricopribili da parte dei componenti la Giunta.    

Tranquillizzo, immediatamente, i neo-Consiglieri di Opposizione, così da non far pesare loro “il rammarico e…il dispiacere per gli amici Ivana e Salvatore”, evidenziando che il decreto di nomina degli stessi è intervenuto nel rigoroso rispetto della Costituzione e della legge, uniche fonti normative di riferimento in materia di nomina dell’esecutivo.

Al riguardo, chiarisco che, da tempo, il Ministero degli Interni si è più volte espresso in materia in particolare è intervenuto il parere del Ministero degli Interni- Dip.to Affari Interni e Territoriali- del 25.5.2010, con il quale è stato puntualmente rilevato che “non può trovare applicazione la norma statutaria che non consenta l’espletamento di un terzo mandato consecutivo da parte degli Assessori, tenuto conto che la disciplina degli organi di governo comunali e provinciali, a cui è riconducibile la figura dell’Assessore, è riservata alla competenza legislativa esclusiva dello Stato, ai sensi dell’art.117, comma 2, lett. p), della Costituzione e, come tale, è sottratta alla potestà statutaria”. 

Logica conseguenza di ciò è che il riferimento allo Statuto del Comune di Scala (di certo, pure, abbisognevole di modifiche, sulla scorta evidentemente delle indicazioni  della Maggioranza da me guidata), appare del tutto irrilevante e fuorviante, dal momento che l’unico parametro per la legittimità della nomina è il dettato normativo di rango primario (T.U. n. 267 del 2000), che “non contempla alcuna previsione limitativa del numero dei mandati consecutivi espletabili dagli Assessori” (cfrs. parere citato).

Peraltro, non dovrebbe sfuggire agli scriventi che il solo limite legislativo di mandato (nel numero di due consecutivi), era quello operante in capo al Sindaco (circostanza questa, che presumibilmente indusse, nel 1994, l’allora Amministrazione ad approvare per naturale accostamento la norma statutaria dell’art. 21), oggi, come noto, superato, per i Comuni al di sotto dei 3000 abitanti, per effetto della L. 7.4.2014, n. 56 (c.d. Riforma Del Rio).

Sarebbe perciò del tutto paradossale invocare l’attualità e l’efficacia di una disposizione statutaria, che, a prescindere dalla sua radicale inapplicabilità in materia di composizione della Giunta, si porrebbe in logico ed insanabile contrasto con la norma statale, che ammette l’eleggibilità diretta del Sindaco oltre il limite dei due mandati.    

E’ evidente, perciò, che alcun fondamento giuridico assiste l’invito degli scriventi a revocare ad horas il provvedimento di nomina, nuovamente rassicurando l’Opposizione, compresa, a dire il vero, una strombazzante e quanto mai parziale stampa locale on line, allertata – peraltro come è Vostro “modus operandi” – ancor prima di aver messo a conoscenza l’Amministrazione Comunale e il  Sindaco sull’assoluta trasparenza e legittimità dell’operato e degli atti della Giunta da poco insediatasi.

A disposizione per ulteriori chiarimenti si inviano Distinti saluti.

 

 Il Sindaco

Luigi Mansi

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.