Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Scala, in consiglio comunale Progetto Scala torna su illegittimità degli assessori. La minoranza solleva dubbi sugli atti amministrativi

Ieri a Scala c’è stato il primo, vero, consiglio comunale dopo l’insediamento della nuova giunta, avvenuta lo scorso 21 giugno. Il gruppo consiliare Progetto Scala, dopo aver tentato di chiedere, invano, uno spostamento della seduta nelle ore pomeridiane, dichiara attraverso i social di aver affrontato una sessione mattutina del consiglio dal clima definito “surreale”.

Tra le discussioni degli ordini del giorno, la minoranza ha depositato due interrogazioni che riguardano questioni recenti della vita politica e amministrativa scalese. I consiglieri guidati da Antonio Ferrigno, dopo aver reiterato la richiesta di revoca della nomina degli assessori Ivana Bottone e Salvatore Bottone, avendo rilevato un’illegittimità impugnando il vecchio statuto comunale, che limita a due mandati la nomina degli assessori.

Insieme alla diatriba giuridica del tema in questione, che cozza con la rielezione del sindaco Luigi Mansi per il terzo mandato, la minoranza ha sottoposto all’amministrazione la richiesta di sospensione di due assessori “vitali” per la giunta Mansi, con l’individuazione di sostituti durante la soluzione dell’illegittimità, oltre all’invito di non celebrare le sedute di giunta.

La risposta di Positanonews a Luigi Mansi di Scala che (non) Cambia

In merito a tale argomento, Progetto Scala non ha avuto alcun riscontro ed è stata costretta a chiedere al sindaco, attraverso l’interrogazione, come intende rientrare dalla situazione di illegittimità. Il gruppo nella stessa nota presentata in consiglio, fa sapere che sottoporrà anche la documentazione del caso al Prefetto di Salerno. L’altra interrogazione sottoposta al primo cittadino e all’assise è quella relativa alla pubblicazione degli atti amministrativi.

I consiglieri di minoranza avevano già notificato una richiesta di accesso agli atti il 2 luglio, ricevendo risposta il 10 su una delibera (riguardante l’installazione delle piscine nei pressi dello Stadi San Lorenzo) del 25 giugno e pubblicata sull’Albo Pretorio il 6 luglio. L’opposizione su questo caso, ha chiesto al sindaco delucidazioni sulle Responsabilità del procedimento di accesso agli atti, con risposte urgenti anche sull’immediatezza dell’accesso agli atti e l’adozione di misure di autotutela di revisione del deliberato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.