Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le Rubriche di Positano News - CulturaNews di Maurizio Vitiello

Napoli. Successo di Peppe Barra a Capodimonte.

Più informazioni su

Articolo di Maurizio Vitiello – Successo di pubblico per il concerto-spettacolo di Peppe Barra a Capodimonte.

Barra: “La spada della cultura per fugare le nebbie dei nostri tempi bui”

Bellenger: “Contro tutte le forme di oscurantismo, di chiusura e di restringimento identitario”

“Per fugare le nebbie dei nostri tempi bui, dobbiamo impugnare la spada della cultura”.
Con questa frase Peppe Barra strappa l’ultimo caloroso applauso al pubblico, accorso numeroso sabato sera sul Belvedere di Capodimonte per ascoltare il suo concerto-spettacolo “E cammina cammina”, terzo appuntamento del Luglio Musicale, dedicato quest’anno al grande compositore italiano Gioacchino Rossini, nel 150esimo anniversario dalla sua scomparsa.
Oltre cinquemila sui prati – tra il pubblico anche il direttore Sylvain Bellenger e il sindaco di Napoli Luigi de Magistris – per ascoltare canzoni vecchie e nuove di autori diversi, in un crescendo di emozioni e di musica: dai maestri del passato come Nino Rota, Basile, Ferdinando Russo fino alla reinterpretazione dei brani di autori contemporanei come Vasame di Enzo Gragnianiello e Cammina, cammina di Pino Daniele, da Shampoo di Giorgio Gaber a No woman no cry di Bob Marley che diventa Non cuagnere chiù fino ai testi recitati di Tiempo in cui la creatività artistica del cantante e attore napoletano trova il picco più alto, in questo eterno cammino di musica e poesia.
Gran finale con Tammurriata nera celebre canzone napoletana scritta nel 1944 da E. A. Mario (musica) ed Edoardo Nicolardi (testo).
Al fianco di Peppe Barra sul palco del Belvedere Paolo Del Vecchio chitarra-mandolino, Luca Urciuolo pianoforte-fisarmonica, Ivan Lacagnina percussioni, Sasà Pelosi basso, Giorgio Mellone violoncello.
Ha precisato il direttore del Museo e Real Bosco di Capodimonte Sylvain Bellenger: “Capodimonte si apre sempre di più a tutte le forme d’arte, ora Peppe Barra, grande, raffinato e colto maestro della musica popolare che narra e cura le ansie e le difficoltà delle nostre vite, dopo il successo del Festival di musica popolare, la mostra appena inaugurata di Paolo La Motta e quella di Carta Bianca. Capodimonte imaginaire e L’Opera si racconta con Konrad Witz, la rassegna di cinema, promuoviamo la diversità culturale, sostenendo sempre senza compromesso la qualità, la conoscenza e la creatività intellettuale, ma anche la botanica, l’educazione ambientale, lo sport e la missione sociale dei musei che devono stimolare la curiosità nel pubblico, dare spazio alla differenza, alla cultura e alla libertà. Un museo è un luogo dove si impara l’arte di vivere e di rispettare l’altro, contro tutte le forme di oscurantismo, di chiusura e di restringimento identitario. Poi, il bosco: un mondo intero aggiunto al museo di Capodimonte è la mia priorità nel 2018, ora sono più di 2 milioni i visitatori che sfruttano di questo gigantesco polmone verde. La mia direzione, senza compromessi, sostiene la gratuita del Bosco e di tutti i numerosi eventi in esso organizzati con sempre maggiore regolarità”.
Il concerto di Peppe Barra è stato promosso dal Museo e Real Bosco di Capodimonte e dall’associazione Amici di Capodimonte onlus, organizzato dalla Ravi Class Eventi e realizzato con il sostegno dell’azienda Rossopomodoro.
Prossimi concerti gratuiti del Luglio Musicale domenica 22 luglio, ore 19.00, con Mandolini all’Opera e domenica 29 luglio, ore 19.00, con Mira Floriditas – La danza della Falena.
Dal 19 al 25 luglio, inoltre, è in programma, dalle ore 21.00, la rassegna gratuita “Napoli nel cinema” nel cuore del Real Bosco, sui prati adiacenti la Fagianeria.

Da non mancare; da seguire.

Maurizio Vitiello

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.