Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Minori, Santa Trofimena: imbarcate le Reliquie e la statua da Salerno fotogallery

La Patrona di Minori è giunta a bordo del guardacoste della Sezione Navale della Guardia di Finanza di Salerno

La statua e le Reliquie di Santa Trofimena, hanno fatto ritorno da Salerno, a bordo del guardacoste “G. 211 Appuntato Gottardi” della Sezione Navale della Guardia di Finanza di Salerno. Continua il Peregrinatio della Santa di Patti, accompagnata da numerosi fedeli provenienti da tutta la Costa d’Amalfi e dal sindaco Andrea Reale.

Quest’oggi ci sono state due messe nella Chiesa SS. Annunziata, nel capoluogo provinciale, una mattutina e una serale: per quest’ultima cerimonia religiosa, i fedeli da Minori sono partiti a bordo da una motonave speciale Travelmar, attivata anche per il rientro in Costiera.

Sul Lungomare California c’è stata la processione con “Minori aspetta la sua Patrona”, con Padre Luigi Petrone che ha guidato questo momento trepidante e di profonda meditazione: le Sacre Reliquie sono state accolte sul Pontile “Guardia Costiera” di Minori e tradotte verso la Basilica, dove alla vigilia dei festeggiamenti della Patrona si è dato luogo alla Messa dei vespri, presieduta dal Vescovo dell’Arcidiocesi Amalfi-Cava de’ Tirreni, Mons. Orazio Soricelli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gaspare Apicella

    Le intenzioni erano quelle di avere il lungomare al buio (e non le zone interne) con un grande faro che avrebbe dovuto illuminare a giorno la statua e l’urna della Santra, Niente di tutto questo. Solo una lunga attesa resa puù estenuante e snervante dalla invocazione continua del buon frate Petrone alla preghiera per santa Trofiomena. Poi un via vai continuo di volontari in giacca rossa con casco e radiotrsmittente che si preoccupavano un pò di tutto.
    Molti anni addietro la rievocazione fu fatta ma con un altro effetto, anche perchè la preghiera non era disturbata forse da una miriade di telefonini.Disturbavano anche il buon Andrea Reale che a Santa Trofimerna affidava ancora una volta la saluta della mamma, la buona Barbara.