Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Ravello accede al fondo regionale per i beni culturali: ecco tutti comuni della provincia di Salerno

I fondi per il Piano Strategico dei Beni culturali 2018 sono stati stanziati dalla Regione Campania ed è stata resa nota la lista dei comuni salernitani che hanno ottenuto i finanziamento per il turismo e gli interventi da destinare ai Musei. Per la Costiera Amalfitana figura Ravello, la Città della Musica ha infatti ottenuto 14.988,75 € per un progetto di studio e ricerca.

Tra i finanziamenti più imponenti sul territorio provinciale, invece, ci sono il Giffoni Film Festival, che incassa ben 4 milioni di euro ed a seguire Luci d’Artista 2018-2019, per cui è stato emesso un finanziamento da 2 milioni e mezzo di euro ed infine Teatro Verdi, che ottiene 1 milione e mezzo di euro. Il Comune di Salerno ottiene 300mila euro per progetti/eventi di promozione del turismo culturale nel Comune di Salerno.

Nel capoluogo di provincia c’è poi il Museo Giardino della Minerva, che passa all’incasso di 24.990 euro per interventi di adeguamento degli impianti e dei percorsi alle norme di sicurezza per le cose e persone; ben 13.500 euro vanno poi anche all’Associazione MV Biliotti  per un progetto di ricerca, studio e documentazione del Comune di Salerno.

Tra gli altri comuni ci sono 15mila euro per la Mediateur s.c.a.r.l per un progetto di valorizzazione del patrimonio del Comune di Cava de’ Tirreni ed il finanziamento parziale da 2.970,97 euro dell’Antiquarium di Roccagloriosa, per l’allestimento di zone dedicate a reperti attualmente in deposito.

Ben otto comuni della Provincia di Salerno con i loro siti museali sono stati ammessi ma non finanziati per la mancanza di contributi: sono il Museo Frac del Comune di Baronissi, l’Itinerario della memoria e della pace – Centro studi Giovanni Palatucci del Comune di Campagna, il Museo Montesano Etnoantropologico del Comune di Montesano sulla Marcellana, il Museo Mida di Pertosa, il Mudif di Nocera Inferiore, il museo diocesano di San Pietro della Diocesi di Teggiano Policastro, il Museo Civico “Insteia Polla” del Comune di Polla, il Museo Civico del Comune di Caggiano e il Museo di Arte Sacra del Comune di Castellabate.

L’unico escluso dal finanziamento è il sito di “Pioppi, un museo al centro del Mediterraneo”, richiesto dal Comune di Pollica: la domanda inviata è risultata priva dell’atto formale di approvazione del progetto e dell’elenco dei beni da restaurare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.