Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Positano, numeri già super: 5000 sbarchi al giorno in attesa del Metrò del mare. Intensificati i controlli

Continua “l’invasione” di turisti, se così la possiamo chiamare in Costiera Amalfitana. In particolar modo, presa letteralmente d’assalto è la perla della Divina, ovvero Positano. Si stima che già in queste prime settimane che stanno anticipando l’estate ci siano stati circa 5000 sbarchi di turisti al giorno. Numeri impressionanti che confermano come il territorio sia meta preferita per migliaia di visitatori da tutto il mondo, ansiosi di poter assistere a spettacoli naturali e panorami unici.

Una invasione che però molti abitanti del Comune costiero non vedono di buon occhio: il caos che si viene a creare, specialmente nel fine settimana, non fa piacere a chi abita a Positano e questo lo si evince già facendo un primo giro sui gruppi social. C’è chi invoca una regolamentazione seria in merito, ad esempio applicando la tassa di sbarco come a Capri, cosa che potrebbe frenare il turista “mordi e fuggi”.

I numeri, comunque, tenderanno sempre a salire in questi giorni. Dal primo luglio prossimo, infatti, entrerà in attività nuovamente il Metrò del Mare. Nello scorso gennaio sono stati ufficializzati orari e date, e rimodulate tecnicamente alcune tratte a seguito delle segnalazioni pervenute dalle Capitanerie di porto, di eventuali errori e/o omissioni segnalate dalle medesime compagnie di navigazione.

Per la precisione, le date di inizio e fine sono programmate al primo luglio e 31 agosto. Le linee attive saranno quattro: Salerno-Costa del Cilento, attivo sabato e domenica; linea 2: Cilento – Costa d’Amalfi, attivo dal lunedì al venerdì; linea 3: Sapri – Capri – Napoli 3/A, attivo martedì, mercoledì e giovedì, 3/B attivo lunedì e venerdì. Dal lunedì al venerdì sarà attiva la linea verso Amalfi e Positano con partenze da Agropoli (ore 9) e San Marco di Castellabate (ore 9,25); il lunedì e il venerdì la linea Sapri-Capri.

Una situazione che ha spinto inevitabilmente l’ufficio locale marittimo a effettuare controlli serrati sul territorio. Ma non solo. I controlli si sono intensificati anche per quanto riguarda i famosi NCC (Noleggio Con Conducente): se gli sbarchi sono numerosissimo, i visitatori via terra lo sono altrettanto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giuseppe 1

    Quante contraddizioni, quanti sotterfugi…….ci si lamenta per i numeri di sbarchi ma poi si incrementano le vie del mare. La verità è che in tanti a Positano, compreso i governanti, vogliono questi flussi. Prima o poi tasseranno pure gli sbarchi, per cui, quanti più ne vengono più cassa si fa.
    Senza ipocrisia, tassando gli arrivi non si risolve il problema è, il problema non si vuol risolvere, lo dimostra i controsensi di qui sopra.
    Fateci caso, un po’ tutti gli addetti ai lavori, in Costiera e in penisola, adottano le tasse (richieste di elemosina) per scoraggiare i flussi mentre i flussi aumentano mese dopo mese. C’è qualcosa che non quadra….. chissà che non sia l’incompetenza e il mal’affare.