Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

META DIVIETO DI BALNEAZIONE AL PURGATORIO NON A PUNTO SCUTOLO, MA MARE A RISCHIO IN TUTTA LA PENISOLA

Come previsto dopo la pubblicazione dei dati ARPAC, è scattato il divieto di balneazione a Meta sulla costa di Sorrento,  ma non in zona Scutolo bensi sulla spiaggia del Purgatorio, l’amministrazione di Peppe Tito aveva sbagliato nell’ordinanza  l’errore è stato corretto con il divieto che viene così imposto per il tratto di costa identificato con il codice IT015063046003 che va “da Marina Meta a Purgatorio”

I dati erano stati diffusi qualche giorno fa e riguardavano le analisi effettuate tra l’11 ed il 13 giugno su campioni di acqua di mare prelevati lungo la costa della penisola sorrentina. I test evidenziarono diverse criticità ed anche delle situazioni allarmanti che rendono le zone in questione non adatte alla balneazione.

Le stesse analisi sono state effettuate a Punta San Francesco a Sant’Agnello. Anche in questo caso c’è stato un importante scostamento di valori tra i due prelievi effettuati: nel primo gli enterococchi intestinali erano 2005 e l’escherichia coli 1445, nel secondo erano ampiamente rientrati entro i limiti. Rilevata anche la presenza di schiuma e rifiuti solidi sul mare. Vi sono poi altre zone da monitorare con attenzione. Tra qeuste Marina della Lobra a Massa Lubrense (escherichia coli 53), Stella Maris a Meta (enterococchi intestinali 31, escherichia coli 87), Sopramare a Piano di Sorrento (enterococchi intestinali 178), Parco Lambro a Piano di Sorrento (schiuma), Spiaggia di Sant’Agnello (enterococchi intestinali 64), Colli di Fontanelle a Sant’Agnello (presenza di rifiuti solidi), Marina Grande a Sorrento (escherichia coli 75) e Punta Gradelle a Vico Equense (enterococchi intestinali 111 ed escherichia coli 254.

Insomma i dati sono elevati un pò ovunque in Penisola Sorrentina e questo a dispetto del depuratore, il solito problema dei valloni, del troppo pieno, degli scarichi abusivi e della mancanza di divisione fra fogne bianche e nere..

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.