Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

GIOVANI TALENTI AL FESTIVAL INTERNAZIONALE DELLE ARTI EUROKIDS

Si è conclusa a Maiori, con un grande successo di pubblico, l’ottava edizione estiva della rassegna internazionale di giovani talenti organizzata dall’associazione Rosso Arancio.

L’evento, ormai un appuntamento consolidato nel cartellone estivo del Comune di Maiori, si è svolto nella cittadina costiera dal 21 al 23 giugno ed ha visto protagonisti giovani talenti di un’età compresa fra i 6 e i 26 anni che si sono “sfidati” in diverse discipline artistiche: dalla musica, pop e classica, al disegno e le arti figurative sino alla danza.

In questa quattro giorni di arte ed emozioni pure sono da ricordare diversi momenti. Senza dubbio la sfilata di bandiere delle delegazioni internazionali – nella fattispecie di Turchia, Uzbekistan, Bulgaria, Malta, Lituania, Romania – che ha attraversato il Corso Reginna fino a Palazzo Mezzacapo – ad aspettarli c’era l’Assessore Chiara Gambardella per un saluto della Città – è stato uno di questi emozionanti momenti. Ancora da sottolineare il concorso di musica classica che ha avuto luogo nel salone degli affreschi di Palazzo Mezzacapo e per finire, il Gala Concert di sabato sera che si è svolto nella suggestiva cornice dell’anfiteatro del porto turistico di Maiori.

Quest’anno il Grand Prix della musica pop è andato alla Romania. Infatti molto apprezzata dalla giuria, anch’essa a carattere internazionale, è stata l’esibizione della giovanissima Michaela Petrache. Molto godibili le esibizioni dell’orchestra turca TAN (formata da giovani di un’età compresa fra i 14 e i 16 anni), della piccola bulgara Aleksandra Petrova che ha partecipato nella categoria canto e danza, dell’uzbeka Sofiya Girfanova, del pianista classico Elvis Vasilev e tanti altri. Ospiti d’eccezione i turchi Nazli & Attila, vincitori del Grand Prix della scorsa edizione, Emanuele Sorrentino, già finalista dell’ultima edizione del Festival di Napoli e il gruppo del Centro Studi Danza di Ravello. “L’evento è un incontro fra popoli di diversa razza e cultura e pone al centro l’arte e la musica per educare alle emozioni positive, con l’obiettivo di far emergere e valorizzare l’unicità di ciascuno” – ci svela il Direttore artistico, il M° Francesco Colasanto, che ne sottolinea il grande valore interculturale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.