Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Troppa gente nel locale, chiusura per il Bogart a Salerno Controlli di Nas e Ispettorato del lavoro: trovati anche personale irregolare

Più informazioni su

SALERNO – Sequestrato il Bogart, una delle discoteche più antiche e dei locali più accorsati della provincia. Il provvedimento penale è scattato a causa del numero di persone presenti al momento dei controlli all’interno. Scoperti anche 15 lavoratori con posizioni irregolari, di cui 10 totalmente a nero. L’operazione è stata condotta dai carabinieri del Nas di Salerno. I militari del maggiore Vincenzo Ferrara , nella notte tra venerdì e ieri, si sono presentati al noto locale di via Rafastia (poco distante dagli uffici della procura di Salerno e dall’ex ospedale di via Vernieri) assieme al colleghi della stazione di Salerno principale e a quelli che operano presso l’Ispettorato del lavoro. Con loro anche i vigili del fuoco di Salerno, nell’ambito di un’operazione più generale per i controlli sulla cosiddetta Movida. Un servizio d’iniziativa del maggiore Ferrara ma d’intesa con la Procura di Salerno. Il controllo eseguito è stato di tipo igienico sanitario. I carabinieri hanno sottoposto a sequestro penale l’intera attività poiché all’interno c’erano oltre 400 avventori mentre il locale è autorizzato a riceverne un numero molto inferiore, 149. Come hanno ribadito i militari, questo tipo di infrazione creava un serio pericolo all’incolumità delle persone nel caso in cui ci fosse stato un incendio, un terremoto, una rissa o fenomeni di panico collettivo. Evidenziata anche dai vigili del fuoco la presenza di una porta tagliafuoco che comunicava con l’interno del condominio per civile abitazione, il che sarebbe in contrasto alle disposizioni vigenti in materia. I carabinieri dell’Ispettorato del lavoro di Salerno hanno rilevato 15 posizioni lavorative irregolari, di cui 10 in totale carenza assicurativa, ossia a nero, per le quali sono state contestate sanzioni amministrative, per oltre 32mila euro L’attività sequestrata è stata affidata in custodia giudiziale al legale responsabile, deferito in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Salerno.

Salvatore De Napoli LA CITTA

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.