Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Da Tramonti a Minori, negli Orti Partecipati dove poter coltivare la felicità!

Più informazioni su

Come il sogno di Marcovaldo, nel libro di Italo Calvino,  non ci si rassegna a vivere in una città assediata dal cemento, e molti di noi cercano dappertutto un ritaglio di natura, dove tornare a stare vicino alla terra.

In linea con le ultime tendenze in materia ambientale, al valore puramente estetico del giardino, oggi sempre più persone  preferiscono il giardino eco-sostenibile, cioè quello che non “imita” la natura.

Seguendo questa nuova filosofia del paesaggio gli orti urbani, spesso considerati antiestetico  retaggio “paesano”,  acquisiscono una nuova luce.

Il numero delle persone motivate a coltivare un orto cresce sempre di più, coinvolgendo tutte le categorie sociali: giovani, donne, impiegati e professionisti oltre ai pensionati ed operai, fin’ora i soli fruitori di tali spazi verdi.

Coltivare gli orti in forma collettiva, come giardini comunitari “partecipati”, potrebbe riuscire anche a modificare una parte del paesaggio dei terrazzamenti abbandonati della costiera amalfitana.

Potrebbe rappresentare infatti una nuova strategia ambientale per il recupero del territorio, che ormai devastato o in abbandono, occorre provare a recuperare anche solo un pezzettino per volta.

Il fenomeno del ritorno alla terra di molti giovani del resto, è anche un chiaro indicatore di cambiamento, non solo degli stili di vita ma anche di una nuova  consapevolezza sul prezioso  patrimonio naturale e sulla tutela e rivitalizzazione di cui necessita.

Una lodevole iniziativa in tal senso è stata quella degli Orti Sociali, attuata nell’ambito del progetto denominato “Tutti Matti per l’Orto”, con Cava de’ Tirreni comune capofila ed in costiera i due comuni di Minori e Tramonti.

Degli spazi verdi furono assegnati già nel 1014, dietro richiesta da parte dei cittadini che intendevano coltivarli e gestirli.

L’iniziativa è stata nuovamente riconfermata quest’anno dal “Piano di Zona Ambito S3”, purtroppo ancora strettamente rivolta solo ad alcune categorie sociali.

In particolare nell’ambito delle iniziative volte all’aggregazione sociale a favore di cittadini anziani, diversamente abili e con disagio mentale, saranno assegnati degli “Orti Sociali”, previa richiesta da parte di queste categorie di cittadini che intendono coltivarli e gestirli.

I lotti di terreno destinati per gli orti, saranno assegnati ai residenti nei due Comuni della Costiera sopra indicati in appezzamenti di 50 e/o 100 mq.

L’assegnazione avviene previa partecipazione ad avviso pubblico bandito dal Comune

Beneficiario del finanziamento a valere sul P.O.R. FSE 2007-2013, rinnovato per la durata del

contratto di un anno per un massimo di quattro anni.

I comuni purtroppo non hanno in alcun modo perfezionato questa formula che non appare innovativa rispetto agli anni precedenti.

Nonostante vengano utilizzati fondi pubblici per le più inutili e svariate manifestazioni, ad oggi però per questi orti non si ancora aggiunto nulla di nuovo.  Sarebbe stato utile infatti collocare almeno una casetta smontabile in legno, da adibire a deposito attrezzature e materiali di utilizzo ed al contempo anche  punto di servizio e/o ristoro, nei pressi dei suddetti orti, così come non è stato affatto perfezionato il sistema di compostaggio dei rifiuti di  lavorazione.

L’assegnazione del lotto è prevista mediante una graduatoria in base ai requisiti, fino ad esaurimento del loro numero complessivo.

I restanti partecipanti, inseriti in graduatoria, potranno usufruire dell’assegnazione a seguito di scorrimento della graduatoria stessa.

Auguriamoci allora che questa bella iniziativa possa costituire  l’inizio di un nuovo corso,  innescando un ciclo virtuoso su questo nostro territorio delle meraviglie!

Beta

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.