Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

«Stabiae la città sepolta» presentazione al Mudiss

Più informazioni su

Lunedi  14 Maggio  2018  18:00 al Museo Diocesano Stabia Sorrento.

Default Album

Alla prima presentazione era presente il sindaco Pannullo, poi dimessosi, in questa sarà presente il vescovo monsignor Francesco Alfano.

Il libro

A pochi chilometri da Pompei ed Ercolano, nel comune di Castellammare di Stabia, sorge l’antico sito archeologico di Stabiae. Nota in tutto il mondo per le sue favolose ville d’otium, costruite lungo il pianoro di Varano in epoca romana e luogo privilegiato per le elitès imperiali, Stabiae è custode di storie affascinanti, tutte ancora da svelare.
Quelle legate ai suoi splendidi monumenti pubblici e all’impianto urbano, di cui resta la preziosa e solida traccia costituita dalla pianta accurata realizzata da Karl Weber alla metà del ‘700. Ma anche le mura, rintracciate grazie a studi approfonditi lungo il pianoro di Varano e riutilizzate dopo la guerra sociale dai complessi residenziali delle ville, le strade basolate inquadrate nello schema di cardi e decumani, le botteghe, le aree di culto pubbliche, e persino due templi extraurbani (quello dedicato al culto di Diana a Pozzano e quello, ancora più antico, di Atena in località Privati).
In questo lungo viaggio, inoltre, si contribuirà a ricostruire i lineamenti di una città ancora viva sotto i nostri piedi, sopravvissuta all’assedio di Silla dell’89 a.C. e prosperata per tutto il secolo successivo, raggiungendo l’apice intorno alla metà del I sec. d.C. Fase in cui Stabiae, sotto l’egida dell’imperatore Claudio, diventerà l’epicentro di importanti interessi imperiali.

GLI AUTORI

ANGELO MASCOLO è nato a Castellammare di Stabia nel 1987. Si è laureato in Archeologia e Storia Romana all’Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”. Collabora con il quotidiano “Il Mattino”. Nel 2016 un suo romanzo, ambientato nella città di Castellammare e pubblicato nel 2017 dalla casa editrice Homo Scrivens, si è classificato secondo al Premio letterario nazionale “La Giara” indetto dalla Rai.

MASSIMO SANTANIELLO è nato a Torre Annunziata nel 1963, vive e lavora come geometra libero professionista a Castellammare di Stabia.
Nutre una forte passione per la storia degli antichi Romani, in particolare quella riferita al sito archeologico di Stabiae, sfociata nella pubblicazione del libro “Stabiae, città lagunare dell’antica Roma”(2015).

STEFANO SANTANIELLO è nato a Castellammare di Stabia nel 1989. Ha conseguito la laurea in ingegneria civile nel 2017. Appassionato alla storia antica di Stabiae, ha collaborato alla stesura del volume “Stabiae: città lagunare dell’antica Roma”. Oltre alla collaborazione scientifica, per questo libro ha anche curato la ricostruzione grafica e planimetrica dei principali edifici presenti sul piano di Varano in epoca romana.

dal repertorio video di Positanonewstv

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.