Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Sorrento, nel silenzio più assoluto vergognosamente chiuso il Centro di Igiene Mentale.

Più informazioni su

A niente sono valse gli innumerevoli interventi  e le varie proteste da parte della cittadinanza più sensibile. Mentre le promesse  di un concreto impegno da parte delle amministrazioni peninsulari, in modo vergognoso si rivelano essere poco meno del nulla.

 Sorrento –  Alla fine a niente sono valsi i giorni di protesta da parte di tanti cittadini, l’impegno e la tenacia di Teresa Cacace che insieme a Rosario Fiorentino si sono fatti promotori di varie manifestazioni contro la paventata chiusura del Centro di Igiene Mentale. Dopo aver sollecitato varie riunioni che hanno visto coinvolti oltre i sindaci delle amministrazioni comunali anche i vertici dell’Asl Na 3 Sud, per trovare una soluzione adeguata, l’intera vicenda ,dopo tante promesse,si è invece conclusa nel modo più inaspettato e drastico. Ovvero la chiusura definitiva della struttura di Via del Mare. Ad annunciarlo, dal suo profilo Facebook, proprio Teresa Cacace che nel frattempo aveva avviato anche una petizione on line per scongiurare ogni tentativo di chiusura del Centro ed il trasloco in altro luogo, al di fuori del territorio peninsulare, dei pazienti.  Alla conclusione di un’incontro, tenutosi mercoledi scorso(16/05/2018) con la Direttrice Generale dell’ Asl Na 3 Sud, Dott.ssa Antonietta Costantini, Teresa Cacace ha pubblicato la seguente dichiarazione: “Come promotrice della petizione fatta Contro la Chiusura del Centro di Igiene Mentale di Sorrento ed a nome di tutti i firmatari, mi sono attivata personalmente per saperne di più! Giovedì scorso chiamai per prendere appuntamento con la Dirigente dell’Asl Na3sud! Oggi (16/05/2016 ndr) sono stata ricevuta, presso l’Asl di Torre del Greco dalla Direttrice Generale la Dottoressa Antonietta Costantini, dal Direttore Amministativo il Dottor Caterino e dal Direttore Sanitario …!!

Mi hanno confermato che gli Uffici Amministrativi ed i Medici per le attività esterne, verranno traslocati in un piano intero dell’attuale Ospedale di Sant’Agnello, diversamente gli ospiti verranno trasferiti a Terzigno, in un complesso pronto a fornire assistenza alle loro problematiche ed a tutte le loro esigenze!!

Tutti i miei interlocutori sono stati chiari: Nessun Sindaco della Penisola Sorrentina ha messo a disposizione, in comodato gratuito, un edificio, di proprietà Comunale, in cui l’Asl potesse investire in un nuovo Centro (sia per gli Uffici che per gli ospiti)! Ed ancor più chiaramente i Dirigenti hanno detto che, laddove si individuasse un Edificio tra i Comuni della Penisola, resteranno a disposizione per allocare un nuovo centro di degenza ed assistenza dei malati con problematiche di natura psicologica! Adesso la situazione, almeno per me, è cristallina!!”

A questo punto nell’esprimerle la totale solidarietà  per il forte impegno profuso in questi mesi, verrebbe da dire che la situazione è cristallina anche per i tanti cittadini ed alle oltre milleduecento famiglie di pazienti che da anni usufruiscono di tale indispensabile servizio, che hanno affiancato Teresa in questi mesi!

Inutile dire che chi ne esce con le ossa rotta, in quello che è stato un lungo e dibattuto confronto, sono senz’altro coloro che si fregiano per competenze e sensibilità di rappresentare una popolazione che di fronte ad un tale vergognoso evento non può che rimanere senza parole! – 18 maggio 2018 – salvatorecaccaviello

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.