Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le Rubriche di Positano News - CulturaNews di Maurizio Vitiello

Napoli. Medì. Gabriella Gorini con opere recenti sull’alchimia.

Più informazioni su

Articolo di Maurizio Vitiello – Gabriella Gorini e l’àlchimia.

Cultura Energia Economica presenta
Alchimia: mostra personale di Gabriella Gorini
dal 10 maggio al 5 giugno 2018
Medì, Piazza dei Martiri 30 – Napoli

Scheda della Mostra:
Cultura Energia Economica
Alchimia: mostra personale di Gabriella Gorini
Medì, Piazza dei Martiri, 30 – 80121 Napoli
dal 10 maggio al 5 giugno 2018
vernissage: 10 maggio ore 18.30
Orari: giorni feriali, dalle 15,00 alle 19,00
Ingresso libero
Info e contatti: Antonio Minervini -minervini@studioaml.it – tel.3920860931
Ufficio Stampa: Francesca Panico – francescapanico.art@libero.it – tel.348 3452978

Ecco un passaggio esplicativo sull’esposizione:
Il processo alchemico come pretesto formale per un lavoro di concentrazione, cambiamento e rigenerazione dell’io.
Si inaugura giovedì 10 maggio 2018, ore 18.30, il percorso espositivo “Alchimia”, con le opere di Gabriella Gorini, a cura di Francesca Panico.
L’evento, aperto al pubblico fino al 5 giugno, è ospitato da Medì, l’organo di mediazione dell’ODCEC, in Piazza dei Martiri 30, Napoli.
Riparte con Alchimia il ciclo di mostre ed eventi Cultura Energia Economica, nato da una proposta dell’ODCEC, Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Napoli insieme con la Fondazione dell’ODCEC Napoli, con la direzione artistica di Antonio Minervini.
Il progetto crede nella creatività come elemento fondante della cultura di impresa e nel rilancio della città attraverso i suoi talenti, affinché la cultura possa generare indotto e diventare il volano di una florida crescita economica.
In mostra, trenta opere del ciclo “Alchimia”, in formato 30×40 cm, realizzate con la tecnica a olio, acrilico e foglia metallica su carta giapponese incollata su garza, a cui si aggiungono alcuni lavori precedenti di medio e piccolo formato, istallati singolarmente o assemblati tra loro.
Si tratta di dipinti in tecnica mista su tela dove il comune denominatore, sotto il profilo dell’esecuzione pittorica, è la scelta del fondo nero su cui si stagliano delicate figurine e simboli che paiono come ritagli a se stanti, una pura astrazione di forma.
La Gorini riprende un immaginario simbolico derivato dall’antica pratica dell’alchimia come trasformazione degli elementi e della vita soggetta a un continuo mutare.
In questo procedimento, per il quale elabora una sua personale interpretazione, il vaso ha una funzione centrale, di contenimento e protezione di un alfabeto di simboli che tornano come un leit motive nella produzione pittorica dell’artista.

Ecco una brave scheda sull’artista:
Gabriella Gorini è nata a Cagliari nel 1952, vive e lavora a Napoli dove ha studiato scenografia all’Accademia di Belle Arti della città.
Per molti anni ha operato nel settore dell’artigianato svolgendo l’attività di disegno e realizzazione di gioielli.
Dagli anni novanta è attiva sulla scena artistica contemporanea, esponendo in mostre collettive e personali.
Tra le ultime esposizioni personali si segnalano “Riti di passaggio” ed “Effetti collaterali” alla galleria Spazio Arte di Napoli e “Tessere” al PAN/Palazzo delle Arti; tra i collettivi, “Il libro dipinto”, mostra itinerante esposta al Castel dell’Ovo, alla Biblioteca Nazionale e all’Istituto per gli studi filosofici di Napoli; “Napoli-Expo-Art-Polis” al PAN, “Percorsi individuali” alla Galleria Spazio Arte e “Spatium Vulcani” alla Galleria L’Atelier di Napoli.

Gabriella Gorini che apprezziamo molto, per la qualità del suo impegnato e qualificato lavoro estetico, meriterebbe una maggiore attenzione critica, che in questo caso è stata opera della brava Francesca Panico, che cerca di monitorare il territorio delle arti visive campane.

Da non perdere.

Maurizio Vitiello

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.