Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Le Rubriche di Positano News - CulturaNews di Maurizio Vitiello

Napoli. Libreria Iocisto. Forte attesa per la presentazione del libro di Antonio Spagnuolo “Canzoniere dell’assenza”, Kairòs Edizioni.

Più informazioni su

Articolo di Pino Cotarelli – Attesa per la presentazione del bel libro di Antonio Spagnuolo “Canzoniere dell’assenza”, Kairòs Edizioni.

Giovedì 10 maggio 2018, alle ore 18, alla Libreria Iocisto in via Cimarosa, 20 si presenterà il volume di poesie “Canzoniere dell’assenza” di Antonio Spagnuolo (Kairòs Edizioni).
All’incontro con l’Autore interverranno Mauro Giancaspro, Maurizio Sibilio e Maurizio Vitiello.
Letture di Aldo Spina.
Evento curato da Monica Florio in collaborazione con l’Associazione Nazionale Sociologi – Dipartimento Campania.

Una nuova raccolta poetica per Antonio Spagnuolo che coi suoi versi cerca in questo volume di dar forma all’informe, all’impalpabile, rincorrendo le evanescenti figure che si stagliano nella memoria. E le rende di nuovo reali, tangibili, nel vano tentativo di colmare il vuoto lasciato dalla perdita della donna amata. Sono flash di memoria, fotogrammi rubati alla voracità del tempo che qui, sulla carta, sembrano vincere almeno per un momento sull’ineluttabile fugacità delle cose.

Così scrive Silvio Perrella nella prefazione: “Antonio Spagnuolo declina la metamorfosi dell’uno. Sillaba dopo sillaba forgia versi coscienti di dover sempre ritornare a quell’unità che si è persa. Non grida, anche se forse vorrebbe. Semplicemente ritorna e sempre ancora ritorna, come se nella sua mente un refrain variato dovesse girare all’infinito”.

“Canzoniere dell’assenza” di Antonio Spagnuolo (Kairòs Edizioni), Napoli, 2018
Collana Le parole della Sibylla, pp. 91, euro 12,00
Prefazione di Silvio Perrella

Scaletta
1) Apre Maurizio Vitiello
2) Primo intervento di reading a cura di Aldo Spina
3) Interviene Maurizio Sibilio
4) Secondo intervento di reading a cura di Aldo Spina
5) Interviene Mauro Giancaspro
6) Terzo intervento di reading a cura di Aldo Spina
7) Interviene A. Spagnuolo
8) Chiude M. Vitiello

L’Autore
Antonio Spagnuolo, poeta napoletano, ha fondato e diretto negli anni ottanta la rivista Prospettive culturali ed è presente in numerose mostre di poesia visiva nazionali e internazionali. Attualmente dirige la collana Le parole della Sibylla per la Kairòs Edizioni e la rassegna poetrydream sul web.
Tra le sue ultime pubblicazioni segnaliamo: “Il senso della possibilità” (Kairòs, 2013), “Come un solfeggio” (Kairòs, 2014), “Oltre lo smeriglio” (Kairòs, 2014), “Ultimo tocco” (Puntoacapo, 2015), “Non ritorni” (Robin Editrice, 2016). Con i suoi volumi di poesie è stato più volte premiato ed è tradotto in inglese, rumeno, greco moderno, francese, spagnolo.

I relatori
Maurizio Sibilio, conosciutissimo conferenziere, docente e giornalista, ha scritto di cultura su “Il Denaro”.

Mauro Giancaspro ha diretto la Biblioteca Nazionale di Napoli. Tra le sue pubblicazioni segnaliamo: “Il morbo di Gutenberg” (L’Ancora del Mediterraneo, 2003), “E l’ottavo giorno Dio creò il libro” (Cargo, 2005), “Elogio del filobus” (Tullio Pironti Editore, 2004), Elogio della lettera anonima (Pironti, 2005), “L’odore dei libri- Fiabe e racconti per bibliofili” (Grimaldi & C., 2007), “Il vecchio che parlava alle piante” (Polidoro Editore, 2016), “Da Giùnapoli al Vomero” (2017, Polidoro Editore).

Maurizio Vitiello da Funzionario ha collaborato all’Ufficio Documentazione del Patrimonio Artistico della Direzione Generale del Museo e Real Bosco di Capodimonte. E’ saggista d’arte. Da libero articolista ha scritto una lunga serie di riflessioni, articoli, asterischi, saggi, note e considerazioni su varie riviste, settimanali, periodici, quotidiani locali e a diffusione nazionale. Ha curato: oltre 400 personali e collettive in tutt’Italia; programmi radiofonici (dal 1976) e televisivi (dal 1980) in emittenti libere; convegni, dibattiti, seminari; ha tenuto cicli di conferenze e ha moderato presentazioni di libri e incontri culturali. E’ Responsabile dell’Area Cultura e Arti Visive dell’Associazione Nazionale Sociologi – Dipartimento Campania. Da anni è Docente alla Fondazione Humaniter di Napoli. Nel 2004 ha vinto il Premio Sulmona, per la sezione Giornalismo e Critica d’Arte; poi, ne sono seguiti vari altri.

Il reading
Aldo Spina è un bravo attore, voce recitante, lettore e regista. Debutta in teatro nel 1964 con una partecipazione allo spettacolo “‘A morte ‘e Carnevale” di Raffaele Viviani per la regia di Gennaro Magliulo, al Teatro Esse di Napoli. Nel febbraio 1965 ha un ruolo significativo nello spettacolo teatrale “LA MOSCHETA”, tratto dall’opera di Ruzante per la regia di Gennaro Vitiello, rappresentato nella Sala Mensa dello Stabilimento di Pozzuoli (Napoli) della divisione ferroviaria della Società IMAM-AERFER. Tra i numerosi eventi a cui ha preso parte segnaliamo le letture di alcuni canti dall’Inferno di Dante Alighieri, nell’ambito del Progetto “Lectura Dantis 2002” all’Istituto Universitario Orientale di Napoli, di cui ha curato anche la regia.

Letture scelte:
MANI
L’ABBANDONO
HO AMATO
UN TRENO IN OMBRA
SONNI
ROSSO
MAGNOLIE
RICORDI

Da non perdere.

Pino Cotarelli

Per contatti:
monica_florio@libero.it, 349/1853248

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.