Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Juve Stabia al cardiopalma con il Francavilla 4 – 3

Più informazioni su

Una Juve Stabia folle come non mai conquista il passaggio del turno grazie ad un gol di Paponi che le evita un finale da cardiopalma dopo esser stata in ben due circostanze in doppio vantaggio. Mister Caserta conferma il 4-3-3 con Branduani tra i pali. In difesa Allievi fa coppia con Redolfi con Nava terzino destro e Crialese sul fronte mancino. Lungo la mediana Vicente sostiene Mastalli e Viola alle spalle del tridente che ha in Canotto l’ala sinistra con Melara sul fronte opposto e Simeri punta. Gli ospiti replicano con il 3-4-3 con Partipilo, Parigi e Madonia in avanti. L’avvio di gara gialloblù è sontuoso, al 4′ Melara incorna alle spalle di Albertazzi un preciso cross di Crialese facendo esplodere il Menti. Le vespe volano sulle ali dell’entusiasmo ed al 12′ raddoppiano con una precisa conclusione all’angolino di Canotto. La replica della Virtus Francavilla è affidata a sporadici tiri puntualmente fuori dallo specchio, tant’è che al 26′ Partipilo decide di mettersi in proprio riaprendo il match con una azione personale culminata in un diagonale su cui nulla può Branduani. L’estremo difensore gialloblù diviene provvidenziale al 37′, quando blocca centralmente un colpo di testa di Parigi. Sul fronte opposto è un intervento del portiere biancazzurro su Canotto al 40′ a chiudere di fatto il primo tempo sul risultato di 2-1 in favore della Juve Stabia. La ripresa ripropone gli stessi ventidue uomini della prima frazione, mossa che appare favorevole agli uomini di Caserta che impegnano il numero uno pugliese con Viola al 3′ e Melara al 6′. A sorpresa è tuttavia Partipilo ad andar più vicino al gol al 7′ mancando la conclusione vincente dopo essersi infilato in un buco tra le maglie della formazione di casa. Copione simile sul ribaltamento di fronte con Simeri che calcia clamorosamente a lato a tu per tu con Albertazzi. Il tris dei padroni di casa è tuttavia solo rimandato, tant’è che al 28′ è il neoentrato Berardi a firmarlo approfittando di un errore di Monaco che gli consente di calciare dal limite dell’area di rigore ospite. Quello che sembra dover essere il colpo del ko ha il merito di risvegliare nuovamente l’ardore della Virtus che al 33′ riapre i conti con il solito Partipilo, lesto nel deviare in rete una corta respinta della retroguardia stabiese.

I pugliesi si gettano a capofitto in avanti e per poco al 35′ non trovano il clamoroso pari con una deviazione di Monaco fuori di un nulla. È il segnale che la folle notte del Menti è lungi dal terminare come dimostra il tiro-cross di Prestia che al 39′ beffa Branduani gelando il Menti. A spegnere definitivamente le speranze qualificazione degli epici ragazzi di D’Agostino è al 43′ il subentrato Paponi che, dopo aver approfittato di una defaillance di Pino, salta Albertazzi depositando la sfera nella porta sguarnita. Il gol del nuovo sorpasso blinda di fatto il verdetto del campo consentendo alla vespe di amministrare senza particolari problemi i 3 minuti di recupero concessi dall’arbitro. Il sogno continua, seppur con qualche brivido di troppo.

Juve Stabia (4-3-3): Branduani, Nava (35’st Calò), Redolfi, Allievi, Crialese, Vicente (35’st Paponi), Viola, Mastalli, Canotto (10’st Strefezza), Simeri (35’st Franchini), Melara (19’st Berardi).

A disposizione: Bacci, Dentice, Gaye, Matute, Zarcone, D’Auria, Sorrentino. All.: Fabio Caserta – Ciro Ferrara.

Virtus Francavilla (3-4-3): Albertazzi, Pino, Prestia, Agostinone, Albertini, Lugo, Monaco, Di Nicola (32’st Anastasi), Madonia, Parigi, Partipilo.

A disposizione: Saloni, De Toma, Sbampato, Demoleon, Biason, D’Amicis, Arfaoui, Rossetti, Sicurella, Mastropietro, Scarafile. All.: Gaetano D’Agostino.

Arbitro: Daniel Amabile della sezione di Vicenza.
Assistenti: Nicola Badoer di Castelfranco Veneto e Matteo Michieli di Padova.
Quarto uomo: Eduart Pashuku di Albano Laziale.

Marcatori: 4’pt Melara (JS), 12’pt Canotto (JS), 26’pt e 33’st Partipilo (VF), 28’st Berardi (JS), 39’st Prestia (VF), 43’st Paponi (JS).

Ammoniti: Partipilo (VF), Pino (VF), Lugo Martinez (VF), Redolfi (JS).

Note: Clima sereno, terreno di giuoco in ottime condizioni. Spettatori: 2.488 paganti per un incasso di 22.178 euro. Angoli: 3-8. Recupero: 0 pt; 3 st.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.