Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Choc per ambulanza 118 aggredita a Napoli. Il duro lavoro anche dei volontari della Croce Rossa in Campania e a Positano impossibile Sentiero degli Dei

Più informazioni su

Choc per amulanza 118 aggredita a Napoli. Il duro lavoro anche dei volontari della Croce Rossa in Campania e a Positano impossibile Sentiero degli Dei. U
Ieri Alle ore 9.30 la Postazione 118 del Crispi stava trasportando un codice rosso in Pronto soccorso (paziente a bordo) a sirena e lampeggiante, senza alcun motivo un passante, a Largo Antignano, ha scagliato un paletto di ferro contro il vetro laterale del mezzo di soccorso mandandolo in frantumi e mettendo a repentaglio l’incolumità di medico infermiera e paziente già di per se grave! L’infermiera ha riportato trauma ed escorazione arcata sopracciglia sinistra, trauma dovuto dal sobbalzo nell’urto violento e per proteggere la paziente! Adesso abbiamo bisogno persino di mezzi blindati?”. L’amara denuncia è stata postata in mattinata sul gruppo facebook ‘Nessuno tocchi ippocrate’. Da tempo il personale del 118 chiede maggiori tutele – una proposta sarebbe l’inserimento dei sanitari del 118 nella lista dei pubblici ufficiali.

IL COMMENTO DELL’ORDINE DEI MEDICI – “Per i medici e per chi in generale lavora per la salute dei cittadini, Napoli è come Raqqa”, la
città della Siria distrutta dall’Isis. Questo il commento agli episodi denunciati da ‘Nessuno tocchi Ippocrate’ di Silvestro Scotti, presidente dell’Ordine dei Medici di Napoli. “Esprimo tutta la mia solidarietà alla collega coinvolta, ma anche all’infermiera e all’autista dell’ambulanza. Queste vili aggressioni devono finire, ormai la situazione è fuori controllo”, dice Scotti all’Ansa.

Insomma il 118 esposto a tutto e tutti. Esprimiamo solidarietà da Positanonews il giornale della Costiera amalfitana e Penisola Sorrentina e sottolineiamo le difficoltà in cui operano anche i volontari della Croce Rossa. Impossibile per loro soccorrere sul Sentiero degli Dei, ore sotto il sole, e il rischio essi stessi di cadere e di passare nei tratti vietati fra Positano e Praiano prima di Agerola, aspettando ora come è avvenuto ieri . Altro che paradiso anche in Costa d’ Amalfi e non solo a Napoli i problemi ci sono

Tornando a noi , un giornale non deve fare solo cronaca ma proporre. Bisogna far si che vi sia più sicurezza sul Sentiero degli Dei, bellissimo ma pur sempre un sentiero. Non diciamo di non percorrerlo ma vorremmo sapere cosa fa il Parco dei Monti Lattari. Si parla sempre di sentieri ma questo è il più bello e più famoso del mondo, secondo molte riviste internazionali, e sta in queste condizioni? Una postazione a metà strada a questo punto è necessaria e impedire ad anziani e malati di scendere è doveroso.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Giuseppe 1

    Qui da noi alcuni problemi ci sono, é vero. Alcuni altri invece si creano. La sede del “118” continua a rimanere al centro di Positano nonostante la disponibilità di locali idonei ad offrire il servizio più veloce e utile al prezioso operato dei medici e dei volontari della CRI di turno sull’ambulanza.
    Nessuno risponde a questi appelli, ne i governanti, ne gli addetti ai lavori e tanto meno Positanonews che, a differenza di altre faccende, non fa suo questo invito.