Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Cava de Tirreni proposte 20 correzioni al PUC

Cava de’ Tirreni. Nuovo passo in avanti per l’adozione del Piano Urbanistico Comunale. Lo scorso due maggio, infatti, sono scaduti i termini per presentare a Palazzo di Città le osservazioni allo strumento urbanistico varato in giunta lo scorso marzo e che rappresenta un’ occasione fondamentale per uno sviluppo ordinato e sostenibile del territorio. Nello specifico, i soggetti coinvolti nel procedimento di consultazione hanno fatto pervenire al Comune venti contributi: due dai soggetti competenti in materia ambientale, quattro dalle organizzazioni sociali, economiche, professionali, ambientaliste e sindacali, mentre le restanti quattordici osservazioni sono state presentate da cittadini ed associazioni. Successivamente, alla luce della conclusione delle attività di consultazione, la giunta comunale ha approvato in via definitiva la proposta preliminare di Piano Urbanistico Comunale e il rapporto preliminare ambientale. In pratica, l’amministrazione comunale ha preso atto dei pareri, delle osservazioni, delle segnalazioni e dei suggerimenti prodotti dai cittadini e dal pubblico interessato, rinviando la loro valutazione di merito alla fase di elaborazione della proposta definitiva di Puc.
Nello specifico sono tre le linee di indirizzo previste nel nuovo Puc: il parco urbano delle nuove centralità lungo le infrastrutture di fondovalle, con la realizzazione di un’area verde e che punta sul proseguimento del sottovia; la rete di valorizzazione storico ambientale e delle identità locali; l’anulare della rigenerazione urbana della città contemporanea, che prevede la realizzazione di un nuovo tracciato stradale che possa consentire il passaggio da una parte all’altra della valle metelliana senza transitare per il centro cittadino. Almeno per il momento, dal Puc resta fuori la zona Asi con il consorzio che continua ad avere la piena potestà pianificatoria sull’area industriale. Infatti, come spiega l’assessore all’urbanistica Giovanna Minieri, il Puc avrà un piano strutturale che interesserà tutto il territorio indistintamente ed una fase operativa che invece è in continua evoluzione e che quindi non appena si concluderà l’iter con l’Asi dovrebbe includere anche quell’area.
Quello del Puc è un lavoro iniziato dieci anni fa con l’amministrazione Gravagnuolo con il noto urbanista Carlo Gasparrini a capo del coordinamento scientifico. Valentino Di Domenico  Il Mattino

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.