Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Blu, come il cielo in terra…Che Dio ci Perdoni! foto

Luis Sepulveda disse: Quando si varca l’arco di ingresso al tempio dei sogni, lì, proprio lì, c’è il mare…

Il tempo, dopo qualche giorno di pioggia scrosciante, pare prometta bene, le previsioni meteo annunciano una settimana di sole e di caldo quasi estivo.

Niente bagni di inizio stagione però, almeno non per le spiagge di Vietri sul Mare e di Minori, soprattutto verso la baia di Marmorata, situata nel comune di Ravello.

Tuffi vietati a causa dei divieti di balneazione in queste aree, emanati dai sindaci dei rispettivi comuni negli ultimi due giorni.

Le ordinanze di divieto si sono rese necessarie non solo a causa degli ultimi risultati forniti dall’ARPAC, l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale della Campania, ma ancor di più proprio a causa degli ultimi eventi meteorici che come al solito vanno a peggiorare ulteriormente la funzionalità degli impianti e quindi la qualità dell’acqua del mare.

I prelievi in mare effettuati di recente, già rilevavano parametri microbiologici ben al disotto della soglia di balneabilità, tanto da far meritare la maglia nera ai tre comuni di Atrani, Minori e Vietri, a fronte delle bandiere blu assegnate quest’anno in costiera sorrentina.

Non è un caso che proprio in quei due siti, sono ubicati l’impianto di sollevamento dei reflui fognari di Vietri, e la vasca di contenimento degli scarichi provenienti dal centro di Ravello ed in entrambi i casi, in occasione di forti temporali, finiscono per tracimare in mare i liquami, per troppo sovraccarico.

Per questi primi divieti di balneazione della stagione, contrariamente a quanto ci si aspetterebbe, non si vedono bagnanti sul piede di guerra!

Nessuna informazione è stata data in loco, circa queste ordinanze di divieto di balneazione, non sono stati nemmeno esposti appositi cartelli, nemmeno questa volta.

Se viene fatto, i cartelli vengono relegati provvidenzialmente in posizioni sempre poco visibili e non vengono mai tradotti in altre lingue.

Turisti ignari, ciondolano  sconsolati sui lidi, limitandosi a prendere il sole sui lettini e maledicendo in cuor loro quelle misteriose correnti che come gli vien spiegato da gentilissimi  bagnini sulla battigia, portano quella roba chissà da dove…lontano!

Dopo coraggiose e veloci immersioni in acqua, in breve rinunciano, nella speranza che il vento cambi così da allontanare quelle brutte e sgradevoli chiazze di schiuma altrove.

Del resto come spiegargli che in uno dei luoghi più famosi e belli del mondo, non sono ancora stati realizzati i depuratori, e che le condotte sottomarine esistenti, scaricano i liquami a solo un chilometro dalla costa e che sono anche vecchie e bucate?

Allora ci si industria per imputare il problema alle altrettanto famose e misteriose correnti…

Turisti un po’ sfortunati: tanta bellezza ma solo da guardare…

Certo che oltre ai prezzi da capogiro degli alberghi e dei ristoranti della “Divina”, fargli pagare in aggiunta anche la tassa di soggiorno!

Beta

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.