Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Alberto Di Monaco torna nel suo feudo a Campagna

Più informazioni su

Margherita Siani IL Mattino
Il principe Alberto di Monaco tornerà a Campagna, mercoledì prossimo, per una visita di Stato. Dopo ventuno anni, varcherà nuovamente le «mura» di quello che è stato un glorioso feudo dei Grimaldi tra il 1532 e il 1641. Ieri pomeriggio l’annuncio ufficiale di questa visita molto attesa, che cade nell’anno in cui si celebrano i 500 anni del titolo di città. Era il 1518, infatti, quando fu firmata la bolla papale che dette il titolo di città a Campagna e 14 anni dopo la città divenne un feudo dei Grimaldi. Le celebrazioni ufficiali, dunque, si arricchiscono con questa presenza importante e particolarmente gradita.
Era il 1997 quando Alberto di Monaco, da principe ereditario, venne la prima volta a Campagna ed ora, dopo un anno e mezzo di continui contatti ed un rapporto che si è stretto sin dagli anni ’90 con la città, questo ritorno da sovrano. Grazie soprattutto a Maurizio Ulino, storico di Campagna e soprattutto storico ufficiale dei Grimaldi, studioso della vita e delle attività del Principato, autore di molte pubblicazioni, si è tessuta una rete di relazioni che ha condotto a questa visita.
Il principe arriverà nel primo pomeriggio e visiterà le testimonianze grimaldine che ancora oggi si ergono a Campagna. Una visita che partirà dal convento di San Bartolomeo, sede del Museo della memoria e della pace, per poi giungere nel centro storico. Palazzi, fontane, stemmi, luoghi in cui si tramandano i ricordi di una presenza che ha reso importante Campagna, saranno visitate dalla delegazione monegasca che sarà presente insieme al Principe. Tante le tracce lasciate ed ancora oggi ben visibili, un percorso storico che si snoda nel centro antico della città. Il Palazzo dei Governatori, le losanghe presenti nella scalinata di S. Antonio, una lapide sulla fontana della Cortiglia, la fontana della Giudeca che insieme a quella di S. Antonio hanno impresse la data 1634, il pieno periodo grimaldino, sono le testimonianze più significative.
«È un grande onore per la città accogliere un simbolo della nostra storia dice il sindaco, Roberto Monaco Da molto tempo i rapporti con il principe sono intensi e stretti e questa visita completa un percorso di vicinanza, sancito anche dall’entrata di Campagna tra i 110 siti dei Grimaldi in Europa, luoghi che ricordano ancora oggi la loro presenza». Il principe Alberto, dunque, sancirà con questa visita ufficiale l’ingresso di Campagna nei siti storici e lo fa nell’anno della celebrazione dei 500 anni dal titolo di città. Sancirà in pratica l’ingresso di Campagna in questa associazione dei siti, riconosciuta dal Principato di Monaco. Siti che rappresentano i luoghi della cultura e della testimonianza monegasca in Europa. «Con l’ingresso nei siti storici continua il sindaco possiamo iniziare a dare più concretezza alla realizzazione di un sistema turistico fondato molto sugli aspetti storici e culturali, richiamando un turismo anche diverso e per tutto l’anno».
La visita di Alberto di Monaco, stretta in un cerimoniale assolutamente rigoroso per presenze, orari e attività, è stata tenuta nel silenzio fino all’ultimo per ragioni di sicurezza, anche se l’invito a visitare Campagna era stato inoltrato al Principato un anno e mezzo fa. «Durante questo periodo tante sono state le interlocuzioni ed i rapporti – continua il sindaco che hanno consentito di rinsaldare la vicinanza e l’amicizia». Un rapporto datato che vede in Maurizio Ulino un gancio straordinario che, in diverse occasioni, ha rappresentato la città di Campagna, sito dei Grimaldi, in appuntamenti ufficiali. E proprio i Grimaldi, rappresentano un orgoglio per la città che in quel periodo visse momenti importanti, al punto che il periodo dei Grimaldi è stato definito il «secolo d’oro», a testimoniare la grandiosità delle cose realizzate.
Lo scorso mese di marzo una delegazione monegasca, formata dall’ambasciatore e dal console, è stata a Campagna proprio per verificare il percorso del principe, simulando i tempi e concordando la visita che ci sarà la prossima settimana. Da mercoledì, poi, Campagna avrà anche, all’ingresso della città, una tabella che indica il suo essere un sito storico dei Grimaldi. E la città già si prepara ad accogliere il principe con tutti gli onori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.