Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Napoli. Gruppo di tassisti punisce rapinatore algerino. Ruba il telefono ad un turista lituano e finisce a terra con calci e pugni.

Napoli. Un gruppo di tassisti assiste alla rapina compiuta da un giovane algerino a danno di un turista lituano, così decide di inseguirlo e colpirlo più volte con calci e pugni, lasciandolo agonizzante sul manto stradale. Questo accade ieri sera, a piazza Garibaldi, zona altamente trafficata della città dove si riesce faticosamente a mantenere un ordine e a contenere episodi di questo tipo. Il primo allarme arriva quando il lituano sente sfilarsi il portafogli dalla tasca e individua prontamente un possibile gruppo di borseggiatori. Completamente ignaro del secondo tentativo (quasi riuscito) di scippo che stava di lì a poco per capitargli, chiede aiuto all’algerino per chiamare le forze dell’ordine. L’extracomunitario si mostra più che disposto ad aiutarlo, così il turista gli consegna il telefono e l’uomo lo prende e scappa. È qui che interviene il gruppo di tassisti, che castiga violentemente il ladro provocandogli forti contusioni e recuperando il telefono sottratto al turista, per poi sparire misteriosamente dalla scena. Tutto accade sotto gli occhi di alcuni passanti, che ipotizzando si tratti di una semplice rissa, avvisano la pattuglia dei Carabinieri che arriva e trova il corpo sanguinante del ferito giacente in un angolo di Piazza Principe Umberto, a qualche metro da lì. I tassisti non sono stati ancora identificati e il giovane algerino non ha sporto denuncia. Sulla vicenda verranno eseguite le dovute indagini da parte degli enti preposti, con la speranza che facciano luce anche su altri recenti episodi di aggressione che lamentano i tassisti della zona: “da qualche settimana stiamo subendo rapine a mano armata durante le corse, banditi armati di coltello che si spacciano per clienti”, una situazione che va, quindi, regolata adottando le dovute misure di sicurezza al fine di reprimere una volta e per sempre uno dei vari e tanti casi di decadimento sociale in cui versiamo da tempo. Un gesto significativo di puro altruismo o c’è dell’altro? Resta difficile spiegarsi perché abbiano agito così, apparentemente in difesa dell’uomo, e poi siano svaniti nel nulla.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.