Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Salernitana hai l’attacco asfittico,nessun granata in doppia cifra

Più informazioni su

Che il testimone da raccogliere fosse di quelli ingombranti Riccardo Bocalon lo sapeva ancor prima di accettare il trasferimento alla Salernitana. Sostituire Coda e Donnarumma (53 gol complessivi nelle ultime due stagioni) s’è rivelato essere probabilmente eredità troppo pesante per un semi-novizio della cadetteria. Il bomber veneziano avrà comunque ancora sei gare di tempo per rimpinguare il proprio bottino, fermo ad otto centri in campionato dallo scorso 3 marzo. Bocalon ha segnato la miseria di due reti nel girone di ritorno, peraltro entrambe ad Ascoli. Considerando le doppiette realizzate contro Ternana ed Empoli, il Doge ha timbrato il cartellino in soltanto cinque delle 32 gare disputate. Obiettivamente troppo poco rispetto alle aspettative di un calciatore che in terza serie aveva sempre segnato gol a grappoli. Un po’ come Fabio Mazzeo del Foggia, anch’egli alla prima vera stagione da titolare in cadetteria ma capace di infilare la porta avversaria già in 16 circostanze.

Se la doppietta al Del Duca aveva restituito a Colantuono un calciatore rivitalizzato sul piano temperamentale ed agonistico, nelle ultime due gare Bocalon è (ri)piombato nel tunnel di prestazioni scialbe e condite da troppi errori sotto misura. Bocalon allo stato attuale non è neanche il miglior marcatore della Salernitana, ad una lunghezza da Mattia Sprocati fermo a quota nove dopo il gol all’Avellino. L’assenza d’un bomber da doppia cifra ha frenato le ambizioni della Salernitana in campionato. Tutti insieme, infatti, gli attaccanti granata non arrivano alle reti realizzate da Donnarumma ad Empoli. Sono comunque otto le società cadette (Venezia, Cittadella, Carpi, Spezia, Cremonese, Novara, Ascoli e Pro Vercelli) che scontano, al pari dei granata, l’assenza d’un attaccante prolifico. Quattro delle quali (Venezia, Cittadella, Novara e Pro Vercelli) hanno completamente rivoluzionato il reparto offensivo a gennaio, mentre l’Ascoli ha perso dopo una dozzina di partite il proprio bomber principe Andrea Favilli a causa di un grave infortunio. Al contrario sono quattro le squadre che possono fregiarsi già di due uomini in doppia cifra: Brescia, Perugia, Frosinone ed ovviamente Empoli. Di seguito il quadro completo delle ventidue compagini cadette.

Empoli: Caputo 23, Donnarumma 20;

Frosinone: Ciofani 13, Ciano 11, Dionisi 8;

Parma: Calaiò 13, Insigne 5;

Palermo:  Nestorovski 13, Coronado 8;

Perugia: Di Carmine 18, Cerri 13;

Bari: Galano 13, Improta 8, Nené e Cissè 4;

Venezia: Zigoni 6, Geijo e Litteri 5 (arrivato a gennaio);

Cittadella: Kouamè, Iori 9, Litteri 5 (ceduto a gennaio);

Foggia: Mazzeo 16, Beretta 7;

Carpi: Mbakogu e Melchiorri 6;

Spezia: Marilungo 7, Granoche, Forte 6;

Brescia: Caracciolo 13, Torregrossa 10;

Salernitana: Sprocati 9, Bocalon 8;

Cremonese: Paulinho 5 e Scappini 5;

Avellino: Castaldo 10, Asencio 7;

Novara:  Puscas 8, Da Cruz 5;

Pescara:  Pettinari 13, Brugman 7;

Cesena: Jallow 11, Moncini 6;

Virtus Entella:  La Mantia 11, De Luca 7;

Ascoli: Favilli 5, Monachello 4

Ternana: Montalto 18, Tremolada 10;

Pro Vercelli: Morra 6 – Firenze 5)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.