Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Penisola Sorrentina, inquinamento: misure ARPAC superano limiti di legge. Salvatore Mare (M5S): “Urgono provvedimenti”

Si fa sempre più preoccupante il problema inquinamento in Penisola Sorrentina. Le misurazioni Arpac hanno superato i limiti di legge e così Salvatore Mare, del Movimento 5 Stelle, ha ufficialmente proposto delle soluzioni.

“Le medie giornaliere misurate dall’ARPAC, rispettivamente di µg/m3 70,1 e 92,3, superavano il limite medio giornaliero di µg/m3 50 stabilito dalla legge, che comunque non fornisce garanzia di atossicità -ha riportato Mare-
Urgono provvedimenti, anche impopolari, per risolvere la questione inquinamento da traffico veicolare in penisola sorrentina, con l’unico scopo di tutelare la salute della cittadinanza e dei nostri ospiti.

I Sindaci promettono “intese comprensoriali”, partecipano a convegni, si impegnano in proclami, ma il risultato è sotto gli occhi di tutti e si rimanda al campacavallo ogni decisione, magari riproponendo l’infausta e nefasta strada dei cimiteri, dal nome premonitore poiché se realizzata, ci seppellirebbe tutti definitivamente.

Leggendo gli ultimi dati pubblicati dall’ARPAC, a dispetto degli impianti di riscaldamento e dei forni delle pizze, valutiamo che non appena il traffico si intensifica, giungono in penisola i primi bus turistici e aumenta il turismo automobilistico mordi e fuggi delle belle giornate, i livelli di PM10 superano la soglia, mentre il benzene, schizza a livelli che potevamo misurare solo «a naso». Sarebbe stato interessante conoscerne i valori del lunedì di Pasquetta, ma la centralina ARPAC non li ha misurati.

Per cercare di dare qualche indicazione in più, ho utilizzato excel e calcolato le medie giornaliere dell’inquinamento dovuto al benzene, mettendole a confronto con i valori del particolato PM10, fornendo inoltre anche i dati meteorologici; ne ho infine riportato anche il picco rilevato e l’orario corrispondente (qui i grafici e le tabelle che ho redatto in formato pdf).

Auspichiamo di poter fare questo tipo d’indagine anche per le polveri sottili, con i nostri dispositivi.
A questo proposito e per rispondere in maniera esaustiva a quanti chiedono dei «nasi elettronici» per la misurazione e il monitoraggio della qualità dell’aria, specifico che gli Smart Nose Dust non sono stati progettati e realizzati su specifiche standard già programmate dagli ideatori; l’utilizzo di sensori atti a soddisfare le nostre richieste, ha fatto in modo di ritardare leggermente la consegna, che comunque non slitterà oltre il mese di maggio.

L’installazione è prevista a:
Meta, via Angelo Cosenza all’altezza dei semafori per le spiagge; Piano di Sorrento – Sant’Agnello, corso Italia località la Siesta; Sorrento, corso Italia, località incrocio di Marano.
Nel frattempo prepariamoci ad un’altra estate di fuoco e polveri… sottili”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.