Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Nocera operaio muore nell’abitazione da ristrutturare Nocera Inferiore.

Più informazioni su

La telefonata al 118 è arrivata poco dopo mezzogiorno. Al telefono c’era una voce concitata che chiedeva aiuto per un uomo che si era accasciato al suolo mentre era vicino ad una casa in ristrutturazione, lungo la strada provinciale che da Nocera Inferiore conduce a Sarno. Dopo pochi minuti sul posto è arrivata un’ambulanza del servizio di emergenza. Inutile l’intervento del medico a bordo, pronto ai tentativi di rianimazione, che non ha potuto fare altro che constatarne la morte. Il malessere è stato fatale per un operaio di 59 anni di Sarno, V.D.F. le iniziali del suo nome. A stroncarlo è stato un malore, un arresto cardiaco che non gli ha dato scampo. Poco dopo, sul luogo della tragedia, è giunta anche una pattuglia del commissariato di polizia di Stato, guidato dal vice questore Luigi Amato. Si era ipotizzata una morte bianca, un decesso sul cantiere provocato da un incidente per la mancanza di adeguate misure di sicurezza. Il medico, però, ha escluso una caduta dall’alto, in quanto sul corpo non sono state trovate tracce di ferite o contusioni. Gli agenti hanno raccolto le testimonianze dei presenti. Sembra che l’uomo si è sentito male e si è accasciato al suolo. Immediatamente intorno a lui si sono raccolti i compagni di lavoro per cercare di soccorrerlo, mentre è partita la telefonata di aiuto al servizio di emergenza sanitaria 118. Il luogo della tragedia si trova prima di una delle diverse curve che si incontrano sulla provinciale 106. Sconvolte le persone che erano presenti, compresi i proprietari della casa. Non hanno voluto commentare quanto accaduto. L’uomo, secondo fonti di polizia, era impegnato nei lavori di ristrutturazione della casa che si trova a ridosso della strada davanti ad un appezzamento di terreno. Mancando segni di caduta, la polizia non avvierà le indagini per individuare eventuali responsabilità penali. Toccherà, invece, agli uomini dell’Ispettorato del lavoro capire se il cantiere è in regola con le norme della sicurezza sul lavoro e se l’uomo era regolarmente assicurato come prevede la legge. La salma è stata consegnata alla famiglia che è stata avvertita immediatamente. La piaga del lavoro senza protezione e magari occasionale, purtroppo, è molto diffusa soprattutto in campo edilizio e quando si interviene in piccoli lavori di ristrutturazione, anche se le norme sono rigide. Operai che lavorano in nero, a giornata, disposti a qualsiasi sacrificio pur di portare a casa uno stipendio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.