Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Napoli. Circumflegrea, assalto delle gang: l’Eav chiude la stazione “La Trencia” di sera, da domani nessun treno dalle 18

Più informazioni su

Napoli. «Chiudiamo temporaneamente la sera la stazione “La Trencia”. I lavoratori e gli utenti hanno paura e sono stanchi di vessazioni, minacce, auto rotte. Chiediamo un intervento delle forze dell’ordine nelle ore serali. Appena avremo un riscontro rivedremo la nostra decisione. Ma oggi dobbiamo dare un segnale». Umberto De Gregorio, presidente dell’Eav, chiarisce i motivi che hanno spinto l’azienda di trasporto pubblico a chiudere al pubblico la fermata di “La Trencia” della Circumflegrea dalle ore18 di ogni giorno, a partire da domani. Di conseguenza i treni che partono dalle 18,03 in poi da Montesanto e dalle 17,43 da Licola non effettueranno la fermata. Un provvedimento drastico che punta a tutelare il personale ed i viaggiatori, con l’Eav che ha inviato una lettera per spiegare la situazione sia alla prefettura che alla questura. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è caduta domenica scorsa. Nelle ore pomeridiane, infatti, come sempre più spesso accade, un gruppo di balordi, composto sia da maggiorenni che minorenni, si era reso protagonista di intemperanze dopo aver tentato di scavalcare i tornelli di accesso della stazione per eludere il pagamento del biglietto. La guardia giurata che era in servizio, vista la scena, era intervenuta prontamente per evitare l’ingresso fraudolento dei ragazzi, ma anche per farli allontanare dalla stazione visto che la banda iniziava a dare fastidio agli altri viaggiatori presenti. Dopo vari tentativi la guardia giurata era però stata costretta a rifugiarsi nel locale della biglietteria della stazione, in quanto minacciata con un coltello dalla banda di balordi. Sono seguiti momenti di grande tensione e solo l’arrivo delle forze dell’ordine ha riportato la tranquillità, mentre i ragazzi si dileguavano facendo perdere le loro tracce. Ma non è finita: intorno alle 20 una babygang si è resa protagonista di atti di vandalismo. Prima creando problemi al normale svolgimento del servizio e bloccando una scala mobile. Poi inveendo e minacciando il personale della biglietteria: incontenibili, i ragazzini hanno danneggiato l’auto di proprietà della bigliettaia in servizio. E anche stavolta solo l’intervento delle forze dell’ordine riportava il tutto alla normalità. «Siamo arrivati al punto che la guardia giurata, quando ha concluso il servizio, temendo per la sua incolumità si è fatto scortare fino all’uscita della stazione», spiega De Gregorio: «Questa è la cronaca di una normale domenica pomeriggio presso la stazione di “La Trencia”, che di normale non ha purtroppo nulla se non l’assiduità con cui continuano a verificarsi tali gravi episodi. Abbiamo fatto richiesta a prefettura e questura che dalle 16 alle 22 la presenza delle forze di polizia sia tangibile, per scongiurare il ripetersi di eventi come quelli accaduti domenica. Forse non è chiaro, ma se richiamiamo l’attenzione sulla sicurezza del territorio e delle stazioni è nell’interesse dei cittadini. Provochiamo per ottenere un risultato nell’interesse di tutti». (Pasquale Guardascione – Il Mattino)

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.