Positano News - Notizie della Costiera Amalfitana Penisola Sorrentina Campania - Positano News

Cava de’ Tirreni. Lancio di pietre all’indirizzo di vetrine e passanti.

Più informazioni su

Cava de’ Tirreni. Lancio di pietre all’indirizzo di vetrine e passanti. Questo balordo, quanto rischiosissimo, tiro a segno sarebbe divenuta una «moda» di comitive di giovani teppisti. Succede in pieno centro: in Piazza Abbro a pochi passi dal Comune. Si posizionerebbero all’interno della nota scacchiera per poi staccare sassi dagli alberi della zona e lanciarli contro chi cammina a piedi o le saracinesche dei negozi. A segnalare il pericoloso «gioco» sono stati gli stessi passanti che hanno invitato le istituzioni ad intervenire.
«Erano le otto di sera racconta una signora quando passando per piazza Abbro ho visto questi ragazzi che dalla scacchiera, lanciavano pietre all’indirizzo di passanti e della vetrina della panetteria. Ho visto che c’era un papà con un passeggino che è stato quasi sfiorato da uno dei sassi. Nonostante l’ora, non certo proibitiva, e le ramanzine di alcune persone, specie uomini, loro con sfrontatezza hanno continuato nelle loro passatempo. Anzi, hanno risposto in modo molto maleducato».
Secondo quanto riferito dai testimoni, la scacchiera sarebbe piena di pietre recuperate tra gli alberi di fronte al Comune. «L’altro giorno spiegano mia figlia mi ha detto che un loro amichetto è stato preso come bersaglio di questo lancio di pietre. Si tratterebbe di comitive di ragazzi delle superiori». Il lancio sarebbe diventato un appuntamento fisso, mentre diversi sarebbero i bersagli.
«Mi hanno detto raccontano altri testimoni. che nei giorni scorsi hanno tentato di colpire un anziano, a loro dire li avrebbe rimproverati per qualcosa e loro in questo modo volevano vendicarsi». Un fenomeno senza dubbio molto rischioso soprattutto per anziani e per chi passeggia con bambini piccoli e non solo. Da qui la richiesta da parte di molti residenti e non solo di intervenire con l’utilizzo delle telecamere se ce ne fosse bisogno e in tutto i modi per punire i responsabili e soprattutto per farsi che questo tipo di comportamento non prendano piede in città.
«Vanno puniti chiedono i residenti a quanto pare le parole da sole non bastano. Continuano indisturbati fino a quando non succede qualcosa. Sono violenti ed arroganti». A quanto si apprende dopo le numerose segnalazioni, le forze dell’ordine sarebbero state informate di questi episodi.
Nei mesi scorsi gli agenti del comando di polizia locale sono intervenuti per giovani che sostavano o in qualche modo deturpavano i monumenti ai caduti. Intanto nei giorni scorsi dalle frazioni è giunto un nuovo allarme. Ignoti (si presume ragazzini) avrebbero danneggiato ed infranto gli specchi stradali che fungono da segnali per la circolazione. Anche in questo caso i residenti hanno segnalato l’accaduto a chi di dovere.

Simona Chiariello IL MATTINO

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Positano News, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.